Martedì 17 settembre, 260° giorno
dell’anno, 38^ settimana. Alla fine
del 2019 mancano 105 giorni

0
472
La bellissima attrice americana Anne Bancroft, nata nel 1931, era figlia di genitori italiani (PZ) emigrati a New York

FRASE DEL GIORNO – Hanno alzato talmente tanto l’età pensionabile che per andare in pensione non ci vuole la terza età, ci vuole la reincarnazione! (Alessandro Siani)

SANTI DEL GIORNO – San Roberto Bellarmino (Vescovo e Dottore della Chiesa),  Sant’Ildegarda di Bingen (protettrice degli esperantisti), San Reginaldo (Eremita), San Satiro, Sant’Arianna (Martire in Frigia).

EVENTO DEL GIORNO – Nel 1787 fu firmata la Costituzione USA. “Noi, popolo degli Stati Uniti, allo scopo di perfezionare ulteriormente la nostra Unione, di garantire la giustizia, di assicurare la tranquillità all’interno, di provvedere alla comune difesa, di promuovere il benessere generale e di salvaguardare per noi stessi e per i nostri posteri il dono della libertà, decretiamo e stabiliamo questa Costituzione degli Usa”. Così recita il preambolo che introduce la carta costituzionale americana, firmata il 17 settembre 1787 nella celebre State House di Philadelphia. L’idea comune era di dar vita a un governo centrale, con maggiori poteri e che avesse una linea unitaria in materia fiscale e nella regolamentazione del commercio. Dopo una lunga fase di lavori, segnata da profondi contrasti, si arrivò alla stesura definitiva del testo che ebbe 39 firmatari, celebrati con l’appellativo di Padri fondatori. Tra loro spiccano i nomi di Benjamin FranklinAlexander Hamilton George Washington, eletto 2 anni dopo primo Presidente. Il testo entrò in vigore il 4 marzo 1789, mentre nel 1791 furono ratificati i primi 10 emendamenti costituzionali, raccolti sotto il nome di “Bill of Rights”. Oggi è la più antica costituzione in vigore, è la legge suprema degli USA ed è emendabile solo per volontà degli elettori.

NATI DEL GIORNO – Anne Bancroft (1931-2005), Usa, attrice. Nacque a New York (Bronx) da genitori immigrati di Muro Lucano (PZ), seconda di 3 figli, col nome di Anna Maria Louise Italiano. Formatasi alla prestigiosa “American Academy of Dramatic Arts” di New York, debuttò a 21 anni e a 31 vinse l’Oscar come ‘migliore attrice protagonista’ per “Anna dei miracoli”, in cui interpretò l’insegnante di una bambina sordo-cieca. L’altro film che la rese famosa fu “Il laureato” (’67), dove fu Mrs Robinson accanto a Dustin Hoffman.
Morta a New York nel 2005, viene ricordata anche per i film “Frenesia del piacere” (’64), “Missione in Manciuria” (’66) e “Gesù di Nazareth” (’77) di Franco Zeffirelli.
Anastacia (1968), Usa, cantante. Nata a Chicago (Illinois) come Anastacia Lyn Newkirk, è una star della musica pop, nota anche come stilista. In 15 anni di carriera e 6 album all’attivo, ha venduto oltre 30 milioni di dischi in tutto il mondo, conquistando pubblico e critica con la sua “voce nera”, in grado di spaziare dal pop al rhythm and blues.
Joe Bastianich (1968), Usa, cuoco e star TV. Newyorkese del Queens, Joseph Bastianich ereditò la passione per i fornelli e la ristorazione dalla madre, Lidia Bastianich, celebre cuoca e nota conduttrice di programmi di cucina. La parabola ascendente di Joe partì dall’enoteca ‘Babbo’, che aprì insieme al collega Mario Batali, e proseguì con 11 ristoranti nella “Grande mela”, che gli valsero ‘4 stelle’ sul New York Times per il locale “Del Posto”.  Ambasciatore della cucina italiana oltreoceano, dal 2010 è giudice del talent show americano MasterChef e dal 2011 lo è nella versione italiana.
Alessandro Siani (1975), Italia, comico. Nato a Napoli come Alessandro Esposito, scelse il cognome d’arte del giornalista Giancarlo Siani, ucciso dalla camorra per le sue inchieste.
Formatosi nello storico locale “Tunnel Cabaret”, sbarcò in TV nel ’98, poi passò al teatro e al cinema. Sul grande schermo esordì con “Ti lascio perché ti amo troppo” (’06) e, dopo 2 cinepanettoni di Neri Parenti, raggiunse l’apice con “Benvenuti al Sud” (’10), cui seguì “Benvenuti al Nord” (’12), sempre in coppia con Claudio Bisio. Nel ’17 uscì “Mister Felicità”, mentre il 31 ottobre 2019 arriverà “Il giorno più bello del mondo”.

Print Friendly, PDF & Email