Le ultime stranezze tecnologiche

0
1230

Alcune utili e divertenti altre inno all’inutilità e sinonimo di alienazione tech in un mondo di bip che non sa più parlare

Scarpe parlanti, occhiali connessi a internet, forchette che ti tengono a dieta e baby sitter per le piante

In un mondo in continua evoluzione, i progressi tecnologici sono all’ordine del giorno.
Essi si palesano in aggeggi utili all’uomo nei suoi vari ambiti occupazionali e nelle attività quotidiane, ma ci sono anche innumerevoli gadget che, se visti razionalmente, pongono un interrogativo in merito alla loro utilità. La cultura, la società e la scienza evolvendo, “costringono” l’uomo a tentare di adattarsi a questo mondo in continua evoluzione. Come? Creando oggetti nuovi e sempre più interattivi , per esempio.  Tante sono le novità tecnologiche in uscita.
Basta accendere la tv per qualche minuto, fare un giro nei negozi e sfogliare riviste, per rendersi conto che la tecnologia sta facendo passi da gigante.
È il caso di cellulari sempre più evoluti, televisori, accessori per la casa e l’ufficio, macchinari per aziende e chi più ne ha, più ne metta.
A chi non è mai capitato d’imbattersi in un articolo in vendita e restare meravigliato pensando: “Non ci credo!”
L’espressione di stupore sul volto del potenziale consumatore è l’ambizione di chi progetta articoli di ultima generazione.
Purtroppo, al giorno d’oggi, facciamo anche fatica a stupirci davanti a frigoriferi con televisore incorporato, o vedendo un aspirapolvere girare da solo per casa.
Tecnologia ed innovazione sono, ormai, diventate ordinarie.
Questo accade perché siamo abituati al progresso e alle novità; motivo per cui i progettisti sono alla continua ricerca di un’idea “vincente” e particolare.
Da qui, il verificarsi della nascita di sempre più strane apparecchiature in grado di “aiutare” l’uomo. Divertenti, assurde, moderne, tecnologiche e, spesso, superflue, queste diavolerie elettroniche aumentano a dismisura.

Nel tentativo di ricercare alcune delle curiosità tecnologiche nate nell’ultimo periodo, abbiamo deciso di fare delle ricerche in rete. Cercarle e conoscerle è un’impresa divertente.
Internet, infatti, brulica di informazioni, video e foto in merito alle più assurde e strane diavolerie teologiche.
Per questo articolo, abbiamo deciso di selezionare alcune di queste curiosità che, talvolta, ci hanno fatto sorridere.
Sono innovazioni suscettibili ad opinioni contrastanti che derivano dalle differenti concezioni dell’unione di utile e dilettevole.
Idee nuove ed originali concepite per sostenere l’uomo nelle sue attività quotidiane che, spesso, rischiano di essere definite inutili e superflue e che, in alcuni casi, viene messe in dubbio la loro sicurezza (come nel caso dei Google Glass, di cui si parlerà più avanti).
Applicazioni che rendono le piante di casa dei tamagotchi, scarpe intelligenti, specchi interattivi, occhiali super-tecnologici e forchette che fungono da personal trainer, sono solo alcune delle tante innovazioni che hanno attirato la nostra attenzione.

Studiando gli oggetti e riflettendo su di essi, è facile giungere alla conclusione che sono molteplici le reazioni che le novità suscitano sulle persone: alcune potrebbero pensare che si vivesse meglio quando il mondo era privo di tecnologia, altri, restando affascinati davanti all’innovazione, potrebbero desiderare di approfondire le proprie conoscenze.
Qualunque sia la reazione del pubblico, una cosa è certa: benché l’innovazione, talvolta, possa tradursi in gadget elettronici superflui e, perché no, inutili, la scienza, evolvendo giorno dopo giorno, è in grado di fornire un barlume di speranza per immaginare un mondo migliore.
Spetta solo alle menti più furbe, far sì che ciò accada.

Giada Guzzon

[divide style=”3″]

Parrot Flower Power

Parrot-Flower-Power-Soil-Analyser-SensorLe piante, o l’orto di casa, si troveranno nelle condizioni ideali per crescere nel miglior modo possibile.
Questo particolare oggetto tecnologico permette, infatti, di monitorare la salute della propria pianta.
È sufficiente posizionarlo all’interno del vaso e scaricare un’applicazione sul proprio smartphone in grado di fornire, tramite tecnologia bluetooth, tutte le informazioni in merito alle necessità della pianta.

[divide style=”3″]

Adizero f50 miCoach

f50_micoach_rt3Le suola delle scarpe da calcio, lanciate da Adidas, dispone di uno slot contenente un chip in grado di registrare innumerevoli informazioni dell’attività svolta dall’atleta.
Il chip registra tempo, distanza percorsa, numero di sprint, velocità, accelerazione, ecc…
I dati vengono trasmessi via wireless in una chiavetta USB (compresa nella confezione), che li registrerà permettendone lo studio.

[divide style=”3″]

Google Glass

Google-Glass-2Curiosa l’invenzione di Google che si prefigge come obiettivo la creazione di un oggetto alla 007. Questi moderni occhiali tecnologici permettono a chi li indossa di poter leggere informazioni, scattare foto, registrare video e molto altro, attraverso comandi vocali, movimenti cervicali e sfioramenti della parte laterale. Per poter usufruire di applicazioni che necessitano di connessione ad Internet, però, bisogna collegare l’apparecchio al proprio smartphone.

[divide style=”3″]

Omnia Virtual Mirror: Specchio Interattivo

vmirror1500x1500-01Quante volte, provando un abito in un negozio, abbiamo il desiderio di poter vedere come indossa dietro? E quante, dal parrucchiere, dobbiamo richiedere un altro specchio per poter vedere bene l’acconciatura?
Da oggi, per merito di questo specchio interattivo, potremo ottenere un’immagine a 360 gradi, grazie alla proiezione della nostra immagine sullo schermo, che verrà riprodotta con un ritardo di qualche secondo.

[divide style=”3″]

Hapifork

Hapifork-2Hapifork è la forchetta intelligente che tiene sotto controllo quanto mangiamo registrando i dati via bluetooth.
Se mangiamo troppo e, soprattutto, se mangiamo in fretta, scatta l’allarme anti-abbuffata.
Hapifork, grazie all’applicazione per smartphone, registra le nostre abitudini alimentari, quanto tempo dedichiamo ai pasti e fornisce anche utili consigli.
Si può mettere anche in lavastoviglie!

[divide style=”3″]

Print Friendly, PDF & Email