Le sveglie più strane per i più pigri

0
5091

Le ultime trovate tecnologiche per chi non vuole proprio alzarzi dal letto. Marchingegni sorprendenti sempre che si resista allo stress

Orologi che si animano: sollevali, recuperali, lanciali, strozzali o fermali, l’importante è svegliarsi!

Ricordo che mia madre mi svegliava chiamandomi dolcemente. Io aprivo gli occhi, ma non mi alzavo subito. Ciò la spingeva a pronunciare ininterrottamente il mio nome per più di due minuti: snervante. Mio padre, invece, aveva un modo più sadico di svegliarmi: si divertiva a tirarmi i piedi e le orecchie. Con lui mi alzavo subito, ma per il nervoso. “Buongiorno amore”, insomma. Crescendo ho iniziato a puntare la sveglia. “Puntare la sveglia” è una di quelle odiose azioni forzate che pesano. La sveglia: uno degli oggetti più detestati, poveretta. Il suo grande difetto è che si può spegnere. A chi non è mai capitato di riaddormentarsi dopo averla spenta? Ammettiamolo, è un gesto semplice da fare, necessita solo di pochi secondi. Si spegne ed è fatta, gli occhi si possono richiudere tranquillamente subito dopo. In quel caso la situazione si aggrava perché si ritarda e diventa difficile rimediare al danno. Per potersi alzare facilmente in molti utilizzano metodi strategici. C’è chi, per esempio, punta più sveglie a distanza di pochi minuti; la speranza è di non riaddormentarsi dopo l’ultima. Altri, invece, hanno la fortuna di vivere con persone alle quali affidano il triste compito di svegliarle; in quel caso diventa un po’ più semplice non ritardare.  Ma per i più pigri ed amanti delle lunghe dormite, esiste una soluzione? Ebbene sì, esiste. Recentemente sono state inventate diverse sveglie in grado di costringere la “povera vittima” ad alzarsi. Si tratta di risvegli che di dolce hanno ben poco: buffi, un po’ sadici, simpatici, ma che possono far innervosire. Risvegli che mi ricordano quelli di mio padre.

Alarm-Clock1Dumbbell Alarm: Dall’aspetto tipico di un manubrio per fare esercizio fisico, Dumbbell è la sveglia perfetta per gli amanti della ginnastica che hanno difficoltà ad alzarsi la mattina. Per spegnere la suoneria di questa simpatica sveglia, sono necessarie trenta ripetizioni di sollevamento del manubrio da un chilo: un modo per risvegliare anche i vostri muscoli

 

 

Alarm-Clock2Flying Alarm: Questa piccola diavoleria è stata progettata per le persone che hanno più difficoltà ad alzarsi. All’ora prefissata lancia un’elica che inizia a spostarsi per tutta la stanza emettendo dei rumori insopportabili che obbligano il malcapitato ad alzarsi dal letto. Per porre fine a questa tortura mattutina, bisogna trovare l’elica e riposizionarla alla base

 

 

Alarm-Clock3jpgMr Bump Alarm: Mr. Bumps permette di realizzare il sogno di molti: scagliare la sveglia contro al muro. Chi non ha mai desiderato far cessare la tortura in questo modo? All’ora stabilita la sveglia inizierà a suonare, per poterla spegnere bisogna lanciarla contro ad una parete. Ha l’aspetto di Mr. Bumps, il protagonista di “Mister Men”, una serie per bambini.

 

 

Alarm-Clock4Nobby the Alarm: Nobby è un alieno azzurro che parla e dice l’ora. Risponde alle domande e canta una canzone se gli viene richiesto. L’unico “difetto” di questo gioiellino elettronico è il fatto che parla sono in inglese. Per poterlo zittire c’è una sola soluzione: impugnare il suo collo ed agitarlo energicamente. Un’ottima soluzione per essere attivi subito dopo aver aperto gli occhi.

 

 

Alarm-Clock5Tocky Alarm: Non lasciatevi ingannare dall’aspetto buffo e simpatico di questa sveglia. L’ingegnosità dei suoi ideatori, si traduce nella realizzazione di un piccolo strumento di tortura. All’ora prefissata, Tocky, inizierà a rotolare per tutta la stanza al suono dei vostri brani mp3 preferiti. Armatevi di pazienza, perché siete costretti ad alzarvi per poterla spegnere.

Giada Guzzon

Print Friendly, PDF & Email