Giovedì 7 febbraio, 38° giorno dell’anno, 6^ settimana. Alla fine
del 2019 mancano 327 giorni

0
633
Un'immagine di Pinocchio, film d'animazione della Disney lanciato nel 1940

FRASE DEL GIORNO – La bellezza è la miglior lettera di raccomandazione per una donna. (Aristotele)

SANTI DEL GIORNO – San Teodoro (Soldato e Martire, protettore di militari e reclute), San Riccardo (Re degli Inglesi), Sant’Egidio Maria di San Giuseppe (Francesco Pontillo – Professo Frate Minore), San Guarino di Palestrina (Vescovo), San Mosè I Eremita e vescovo dei Saraceni, San Partenio (Vescovo di Lampsaco), San Patendo (Vescovo).

EVENTI DEL GIORNO – Nel 1914 Charlot debutta al cinema. Agli albori del mito di Hollywood, nelle sale vennero proiettate per la prima volta le avventure di un maldestro e adorabile vagabondo di nome Charlot, al secolo Charles Spencer Chaplin; di lì a poco sarebbe entrato nei cuori di tutti, diventando un’icona della storia del cinema e la principale fonte d’ispirazione per i più grandi “maestri del sorriso”.

Nel 1940 la Disney lancia Pinocchio. A poco più di due anni dallo strepitoso successo di Biancaneve e i sette nani, Walt Disney portò nelle sale americane il suo secondo lungometraggio, ispirandosi al celebre romanzo di Carlo Collodi. Il film d’animazione conquistò nel 1941 due Oscar per la migliore colonna sonora e la migliore canzone (“Una stella cade”). In Italia arrivò nel novembre del 1947.

NATI FAMOSICharles Dickens (1812-1870), Inghilterra, scrittore. Riconosciuto come il più grande romanziere dell’età vittoriana e fondatore del romanzo sociale, i suoi libri sono tra i grandi classici della letteratura mondiale. Le opere più note sono Oliver Twist, Tempi difficiliDavid Copperfield, Il circolo PickwickA Christmas Carol.
Vasco Rossi (1952), Italia, cantautore. Blasco e Komandante sono i suoi due soprannomi più popolari, ma per la storia del rock italiano, di cui è un protagonista di primo piano, è Vasco e basta. Vinse tre volte il Festivalbar, una Targa Tenco e un Nastro d’argento; nel 2005 lo IULM di Milano gli conferì la laurea “ad honorem” in Scienza della comunicazione.

 

Print Friendly, PDF & Email