Domenica 16 giugno, 167° giorno
dell’anno, 24^ settimana. Alla fine
del 2019 mancano 198 giorni

0
678
Indimenticabile espressione del grandissimo comico Stan Laurel, "Stanlio", nato il 16 giugno 1890

FRASE DEL GIORNO – Se al mio funerale vedo qualcuno con il muso lungo, non gli parlerò mai più. (Stan Laurel)

SANTI DEL GIORNO – Sant’Aureliano di Arles (Vescovo), Santi Quirico (protettore dei bambini) e Giulietta o Giulitta (Martiri), San Ceccardo (Vescovo e Martire), Santa Lutgarda (Religiosa), Beata Maria Teresa Scherer (Religiosa), San Bennone (Benno) di Meissen (Vescovo), Santi Ferreolo e Ferruccio (Martiri), San Palerio di Telese (Vescovo), San Similiano di Nantes (Vescovo), San Ticone di Amato (Vescovo), Sante Griciniana e Actinea (Martiri), Santi Aureo, Giustina e compagni (Martiri).

EVENTI DEL GIORNO – Nel 1903 Henry Ford fondò la casa automobilistica.
Un mezzo accessibile a tutti, sia nel prezzo che nella facilità di guida, fu la linea guida del progetto che aveva in mente l’imprenditore statunitense, quando fondò a Detroit, in una vecchia fabbrica di vagoni ferroviari, la Ford motor company. L’impresa cominciò grazie a un capitale di 28.000 dollari, messo a disposizione da 12 investitori. Dopo i primi modelli realizzati in poche unità, il processo produttivo Ford introdusse due innovazioni tecnologiche che avrebbero rivoluzionato per sempre il sistema industriale: la ‘catena di montaggio’ e il ‘nastro trasportatore’. Questi due aspetti, uniti al principio di riconoscere salari alti agli operai, furono alla base del ‘fordismo’, concetto che indicò una prima forma di produzione di massa, cosa che per diversi studiosi diede vita alla società dei consumi.
Nel 1911 nacque IBM. In principio si occupò di orologi e altri macchinari industriali, poi passò all’elaborazione dati e aprì l’era dell’informatica. Nel mondo è conosciuta come IBM, acronimo di International Business Machines, adottato nel 1924. In realtà, all’atto della fondazione ad Endicott (New York), Charles Ranlett Flint scelse il nome “Computing-Tabulating-Recording Company”, risultato della fusione di tre società (“Tabulating Machine”, “International Time Recording” e “Computing Scale”). A optare per la storica sigla IBM fu Thomas Watson che, grazie al sistema delle schede perforate, ne fece un’azienda leader nell’immagazzinamento e registrazione dei dati. 

NATI FAMOSI – Stan Laurel (1890-1965), Inghilterra, attore comico. Fu un genio assoluto della comicità, di cui fu innovatore sia nella fisicità che nel linguaggio, entrando nella storia del cinema con il celebre duo ‘Stanlio & Ollio’. Nato a Ulverston, cominciò come attore a teatro, con piccoli ruoli negli spettacoli di pantomima. La svolta avvenne quando entrò nella compagnia che aveva come capocomico un certo Charles Chaplin, da cui avrebbe appreso la mimica e la gestualità. È del 1921 il primo film in coppia con Oliver Hardy, ‘The Lucky Dog’, ma solo col cortometraggio ‘Putting Pants on Philip’, del 1927, esordirono come “Stanlio & Ollio”. Di qui lavorarono senza sosta per 5 anni, girando più di 70 comiche, tra mute e sonore, come due amici inseparabili, ingenui, bistrattati da tutti.
E divertentissimi. Nel 1932 venne premiato con l’Oscar, insieme all’inseparabile amico, per il cortometraggio “The Music Box”, e nel 1961 ne ricevette un altro, alla carriera.
Alla morte di Hardy (1957), Stan abbandonò il set, a sottolineare lo stretto legame artistico e umano tra i due, ben raccontato nel film del 2018 ‘Stanlio & Ollio’.
Giacomo Agostini (1942), Italia, ex pilota motociclista. Nato a Brescia, conquistò 15 titoli mondiali (8 in 500 cc. e 7 in 350 cc.) in 13 stagioni, ed è considerato il più grande campione del motociclismo sportivo di sempre. Esordì nel ’63 nella classe 250 cc. e si ritirò nel ’77 dopo 190 Gran Premi, di cui 123 vinti, salendo 163 volte sul podio. Corse per la MV Augusta e la Yamaha. Fu tra i primi campioni sportivi italiani a gestire la propria immagine a fini pubblicitari, diventando un personaggio, un vip, anche al di fuori del mondo sportivo.

Print Friendly, PDF & Email