Risotto all’Alta Langa, fonduta di “Brunet” e tartare di ciliegie sciroppate

0
640

Un piatto semplice, fatto di pochi ingredienti simbolo della Langa, il metodo classico piemontese millesimato che da acidità e carattere, la robiola di capra del Caseificio dell’Alta Langa che lo avvolge con note intense e fragranti e la dolcezza della ciliegia Cuniberto.

Potete replicare o reinterpretare questo piatto a vostro piacimento, oppure potete venire ad assaggiarlo a Bosia, in provincia di Cuneo all’Osteria Da Cecco, dove vi aspetto!

Ingredienti per un piatto:

Riso Carnaroli 70 gr

Spumante Alta Langa 70 ml

Cipolla q.b.

Olio extravergine

Brodo vegetale

Robiola di capra “Brunet” 30 gr

Panna fresca 30 ml

Ciliegie sciroppate Cuniberto

Pepe nero a piacere

Per il risotto

Stufiamo un fine battuto di cipolla in olio extravergine e un po’ di brodo, aggiungiamo il riso e tostiamo per qualche minuto a fiamma abbastanza alta, sfumiamo con l’Alta Langa, abbassiamo la fiamma e quando sarà totalmente consumato iniziamo la cottura aggiungendo brodo bollente poco alla volta, verso fine cottura assaggiamo e regoliamo di sale e pepe a piacere.

Ne risulterà un riso dal sapore autentico del vino, dolce e gradevolmente acido, perfetto con il formaggio di capra.

Per la fonduta

Sciogliamo in un pentolino a fiamma molto bassa il Brunet con la panna, una folta fuso il formaggio frulliamo leggermente con il mixer a immersione per rendere la salsa di robiola liscia e omogenea.

Il Brunet è una delicata robiola di latte di capra semi stagionata, ha una grande freschezza insieme a note di crosta di pane e nocciola, connubio fantastico con la complessità dello spumante Alta Langa.

Per l’impiattamento

Mantechiamo il risotto con solo un po’ di olio extravergine, lo asciamo molto morbido o all’onda, come si dice in cucina.

Versiamo il risotto in un piatto largo e fondo, lo bagnamo con abbondante fonduta di Brunet e finiamo con piccoli pezzetti di ciliegia sciroppata Cuniberto.

Per gli lo desiderasse si potrebbero sostituire le ciliege con dei chicchi o del succo di melograno, fresco e di stagione.

Accompagniamo con un buon bicchiere di Alta Langa e buon risotto a tutti!

Domenico Sorrentino

 

 

Print Friendly