Crema di fave alla Vitellio

0
656

Dopo aver appreso nell’ultimo numero del nostro giornale come si faceva la salsa garum, base di molti piatti dell’antica Roma, possiamo procedere con un piatto chiamato crema di fave alla Vitellio. La ricetta è di Apicio e prevede la cottura delle fave fino al punto della schiuma, alle quali si aggiungono porro, coriandolo e fiori di malva. Si uniscono pepe appena tritato, ligustico, semi di finocchio, un po’ di vino, olio e l’immancabile garum. Si fa bollire mescolando e si versa sulla pietanza del puro olio d’oliva. Legumi, spezie ed olio d’oliva per i conquistatori del mondo.

Print Friendly, PDF & Email