Branzino o spigola?

0
709

spigola

Branzino o spigola: si tratta dello stesso pesce chiamato diversamente a seconda delle regioni. Il branzino fresco pescato è una vera prelibatezza ma anche quello fresco d’allevamento italiano, fra i migliori al mondo per controlli e qualità, ha tutte le proprietà ed il gusto che appartiene a questo tipo di pesce, a fronte, però, di una spesa decisamente inferiore. Il congelato ha pezzature dal chilo in su e di solito arrivano dalla Francia. Ricordatevi sempre di controllare, all’acquisto del pesce fresco, che le branchie siano rosate, che il pesce sia sodo e che toccando sia vischioso, sono tutti indici di freschezza. Secondo la legge la “targa” sull’etichetta del branzino è A8 per indicare il pescato nel mar Mediterraneo, C Italia per l’allevato e A2 per il congelato proveniente dall’Atlantico nord orientale.

[divide style=”3″]

Spigola all’acqua pazza

spigola-allacqua-pazza

Ingredienti: una spigola di almeno 350gr per commensale, pomodorini pachino, vino bianco, aglio, prezzemolo, sale e peperoncino

Preparazione: Pulite ciascun pesce come d’abitudine, svisceratelo bene, raschiate le squame, togliete le branchie e sciacquatelo sotto l’acqua corrente. All’interno della pancia mettete mezzo spicchio d’aglio, un pomodorino tagliato a metà, qualche fogliolina di prezzemolo, un pizzico di sale. Procedete così per ogni pesce. In una pesciera mettete i pomodorini tagliati, aglio, prezzemolo abbondante e il peperoncino. Adagiate i pesci e coprite il fondo fino a metà con acqua e vino bianco. Fate cuocere a fuoco basso per una mezz’ora, girando il pesce a metà cottura. Togliete le spigole e adagiatele sui piatti di portata. Alzate la fiamma e fate restringere il sugo nella pesciera e versatelo su ciascuna spigola. La vostra spigola all’acqua pazza è pronta!

[divide style=”3″]

Il parere del nutrizionista

foto-nutrizionistaIl branzino è un pesce tipico del Mediterraneo, più spesso il pesce che acquistiamo è quello da allevamento, meno pregiato da un punto di vista nutrizionale ma comunque di ottima qualità, piu’ ricco in grassi e di colore più scuro sul dorso e chiaro invece sui fianchi.
Alimento ricco in apporto proteico (circa 23 g/100 di prodotto) ed acidi grassi polinsaturi, fornisce un apporto calorico di poco superiore alle 100 kcal ogni 100 g; anche il contenuto in grassi non è eccessivo stando sotto i 3 g/100g di prodotto.
Per quanto riguarda il contenuto in micronutrienti, ottimo è l’apporto in vitamine del complesso B.
Elevata è la presenza di spigole così come per le orate, di prodotto da acquacoltura sul totale presente sul mercato.

dott. Massimo LABATE Medico Chirurgo
Specialista in Scienza dell’Alimentazione
Indirizzo Dietologico e Dietoterapico
Referente Piemonte ANSiSA
(Associazione Nazionale
Specialisti in Scienza dell’Alimentazione)
FIDA Federazione Italiana
Disturbi
Alimentari
SISDCA Società Italiana per lo Studio dei Disturbi del Comportamento Alimentare

[divide style=”3″]

L’etichetta: Il vino da abbinare

vini-mantovanaPer la ricetta della spigola all’acqua pazza la Cantina Mantovana propone due delle sue più prestigiose etichette: il Monferrato Chiaretto Fior di rosa, un DOP rosato da uve di pinot nero, delicato con note di agrumi e fiori di rosa oppure un Monferrato bianco, DOP da uve di Pinot bianco, delicato, con note floreali, armonico con note di mandorla.

Print Friendly, PDF & Email