Condominio Sociale: un progetto per assicurare un futuro più sereno a tutti

0
463

2800 euro sono una bella cifra per avviare qualsiasi progetto. Diventa poi bellissima se serve per creare qualcosa che possa aiutare molto chi dalla vita non ha ricevuto tanti aiuti. È quello che si augura di poter fare l’Associazione Idea Onlus, che ha raccolto questa somma al termine dell’ultima edizione del Memorial Cima, con in mente già un piano per il quale metterla a frutto. Si tratta del “Condominio Sociale”, cioè un complesso di unità abitative dalla diversa cubatura (una ventina all’incirca), strutturate in maniera tale da accogliere famiglie con persone affette da disabilità e soddisfare le loro molteplici e particolari esigenze. Un sogno che ha già delle solide fondamenta in una struttura di quattro piani fuori terra, in fase avanzata di ristrutturazione, posta nel giardino della villetta ospitante la casa famiglia Rosanna Benzi di piazzetta Bini, uno dei più grandi successi dell’associazione del presidente Paolo Berta. Per poter dare l’avvio definitivo al Condominio Sociale, lo stesso Berta ha identificato nel coinvolgimento di autorità, enti finanziatori e famiglie stesse la chiave di volta, con lo scopo finale di restituire a tutti la prospettiva di un futuro più sereno.

Stefano Summa
@Stefano_Summa

Print Friendly