Vacanze in arrivo: ricordatevi del vostro cane

0
2287

Chi decide di adottare un cane, accetta di modificare la propria vita e le proprie abitudini scendendo a compromessi: ed il motivo è dovuto al fatto che un cucciolo esige tantissime attenzioni, coccole e ovviamente anche del sano rispetto.

Per questo motivo, una vacanza non deve mai diventare un modo per fare del male al proprio cane: l’estate si avvicina e, con essa, anche il rischio di vedere le nostre città affrontare una nuova ondata di abbandoni. Per evitare questo, dobbiamo comprendere quanto sia importante portare con noi in vacanza il cane, oppure lasciarlo in mani sicure.

Come portare il cane in vacanza?

Portare il cane in vacanza non si tratta di un pensiero bislacco, ma di un modo davvero eccezionale per sfruttare l’estate per stare tutti in compagnia e per divertirsi insieme al vostro migliore amico. Per questo motivo, se anche voi desiderate coinvolgere il vostro cucciolo nelle vostre vacanze estive, dovrete innanzitutto trovare una pensione per cani e le spiagge dotate di servizi di accoglienza e svago per i vostri amici a quattro zampe.

Invece, per quanto riguarda il viaggio, soprattutto in caso di vacanze in paesi lontani, il consiglio per rimanere insieme al vostro migliore amico e godervi le vacanze insieme, è quello di rivolgersi ad un’azienda specializzata nel trasporto dei cani all’estero. In questo modo potrete contare sull’esperienza di un team di esperti e persino su una pensioncina che ospiterà il vostro cucciolo nel caso dovesse anticiparvi nell’arrivo.

Come affidare il cane ad una pensione?

Non sempre però è possibile coinvolgere il proprio cucciolo nelle nostre attività: magari la nostra vacanza prevede aspetti che potrebbero stancarlo o mettere a rischio la sua salute. Per evitare questo, esistono delle pensioni specializzate per accogliere il nostro cane e per ospitarlo nel periodo durante il quale noi saremo in viaggio.

In questo caso, potete portarlo a spasso nelle vicinanze della pensione, per fargli conoscere il luogo e per fargli spargere i propri odori: in questo modo faciliterete il suo momentaneo trasferimento. Infine, non dimenticatevi mai di lasciare al proprietario o al gestore della pensione il vostro cibo e gli oggetti preferiti dal vostro cucciolo, come i giochini e le ciotole: così facendo, ridurrete il suo grado di stress.

No alle pensioni? Sì agli amici

Però non tutti si fidano delle pensioni, in tal caso la soluzione è cercare un amico o una coppia di amici amanti degli animali che possano dare ospitalità al nostro cane. Qui la regola è affidare il cucciolo a persone delle quali vi fidate ciecamente e che sapete per certo essere amici degli animali. Ovviamente è preferibile che il cane li conosca e abbia già confidenza con loro.

Print Friendly, PDF & Email