A lezione di…Montébore: dalla sua “realizzazione” all’uso in cucina con ricette tipiche

0
806

Una giornata per conoscere le peculiarità di un territorio unico come la Val Borbera, legato alla fama di una formaggetta di latte vaccino e ovino dalla storia antichissima: il Montébore.

Docenti saranno l’Agrichef Agata Marchesotti e Roberto Grattone responsabile del caseificio e della “realizzazione” del  Montébore e di altre specialità del territorio come la Mongiardina.

Per saperne di più e conoscere meglio questa realtà è stata organizzata da UeCoop Piemonte una visita che si svolgerà martedì 15 maggio dalle 10 alle 16.30 che vedrà in calendario una lezione al caseificio e una in agriturismo.

Infatti, grazie ad Agata e Roberto, nel 1998 nasce la Cooperativa agricola Vallenostra con l’obiettivo di recuperare alcuni prodotti tipici della valle: il vitigno autoctono Timorasso, le mele Carle, le fagiolane, le patate Quarantine, il Formaggio Montebore, la Mollana Val Barbera. Nel corso degli anni l’azienda si è dotata anche dell’allevamento di vacche, avicoli, pecore da latte e maiali allevati allo stato brado.

Sarà un’occasione per conoscere come nasce e come può essere utilizzato in cucina il curioso formaggio a forma a torta nuziale data dalla sovrapposizione di robiole dal diametro decrescente che si ispira alla antica torre del paese.

A seguire sarà proprio Agata Marchesotti, agrichef di Campagna Amica, a fornire spunti preziosi per portare in tavola il sapore della tradizione, per valorizzare la genuinità delle produzioni agricole locali con l’arte della cucina.

Print Friendly, PDF & Email