Successo per PEDALANDO NELL’UNESCO, oggi nel Monferrato domani nelle Langhe

0
600
Al via l’iniziativa “PEDALANDO NELL’UNESCO tra Langhe e Monferrato” questa mattina che tocca con 232 chilometri, tra oggi e domani, i territori del Monferrato e Langhe. Venti ciclisti di molte squadre locali e non solo hanno aderito alla due giorni UNESCO, organizzata dal direttore di Radio Acqui e campione italiano giornalisti ciclisti senior, il gruppo LIONS 108la3 e 108la2 che hanno predisposto ristori con prodotti tipici a Moncalvo e Casale Monferrato (oggi), le istituzioni locali del casalese (vicesindaco Di Cosmo e vice presidente della Provincia Riboldi) che hanno salutato i ciclisti durante il passaggio.
creaL’allenamento ha registrato una media dei 31 chilometri orari e 117 chilometri di distanza.
Il tempo è stato clemente con 9 gradi di media e con tanta nebbia. Spettacolare la visita al Santuario di Crea per la cartolina di gruppo.
Dopo il Monferrato, domani sarà la volta delle Langhe dove è previsto finalmente il sole, ma anche più salite!!!
Partenza sempre alle 11 da ASTI corso Alfieri 234 con arrivo ad Acqui Terme alle 15,30. Ristori ad Alba e Canelli da dove partiranno e si uniranno altri ciclisti del territorio. Foto monumento al santuario Virgo Fidelis.
VALORIZZARE IL TERRITORIO è la mission di tutti noi (ciclisti, giornalisti, lions, istituzioni, media) e domani non mancherà la partecipazione di tante squadre. A farla da padrone il team albese Pedala Sport, seguito da quello astigiano Speedy Bike, poi  quello alessandrino Mania Bike, ma non sono mancati componenti della CRI di Asti, Cavallino Rosso, Alessandro Ercole, Rpm Cicli e, dall’acquese, La Bicicletteria. Partecipazione di squadre anche dalla Lombardia, Liguria e Lazio con il team Isolmant, Bici Store e Luiss.
Questa mattina si è svolta la conferenza stampa di apertura nella sala di Giunta del comune di Asti dove hanno espresso un grazie il Sindaco, l’assessore allo Sport e l’assessore al Turismo. Sono intervenuti l’ideatori dell’iniziativa completamente gratuita finalizzata alla valorizzazione delle ciclovie UNESCO del basso Piemonte legate ai paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato. “Ringrazio tutti per aver creduto nella mia idea a cui hanno aderito tutti senza colori politici, in particolare l’associazione per il patrimonio dei paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato che ha patrocinato l’iniziativa. Oggi abbiamo pedalato tra la nebbia ed il sole e molte persone hanno fatto con noi tante foto ai ristori e tanti ciclisti si sono aggregati sul percorso. Domani mi auguro che saremo ancora di più per condividere le bellezze del nostro territorio” conclude Giancarlo Perazzi.
Print Friendly