Rita Rossa: ‘Per Aspal piano industriale che; partendo dalle possibilit finanziarie; mantenga il maggior numero di servizi’

0
269

E’ durata sei ore la protesta organizzata ieri dai 35 dipendenti in ferie forzate della partecipata Aspal; liquidata e in attesa di una riorganizazzione che sa di missione; se non impossibile; molto difficile. I lavoratori presenti alla manifestazione; avrebbero voluto essere ricevuti durante l’incontro tra il sindaco Rossa; gli assessori Bianche e Barberis; la direttrice dell’Aspal Tripodi e Mariarosa Gheido di Costruire Insieme; l’incontro però si è svolto a porte chiuse e; una volta terminato; i funzionari del Comune sono passati per la porta di servizio per partecipare alla riunione di maggioranza svoltasi in sala giunta.
Il sindaco Rossa ha messo comunque al corrente i lavoratori riguardo a quanto è stato detto ieri; attraverso un comunicato: ”Nella giornata odierna abbiamo affrontato tutti i problemi della società Aspal accertando una situazione che si è via via complicata in conseguenza del quadro economico della Società e della situazione finanziaria del Comune.
Si è compiuto un passo importante condividendo la necessità di elaborare un piano industriale triennale che; partendo dalle disponibilità finanziarie; consenta il mantenimento del maggior numero possibile di servizi erogati da Aspal.
Il piano industriale triennale verrà elaborato dalla Società e presentato all’Amministrazione che ne valuterà la sostenibilità in rapporto alle posizioni finanziarie.
Restano da approfondire i complessi problemi di ordine istituzionale e giuridico del nuovo contenitore che avrà l’incarico di realizzare il Piano.
Mi auguro che tutti quanti; e in modo particolare il Consiglio di Amministrazione e il Collegio sindacale di Aspal; concedano al socio-Comune il tempo necessario per dirimere le questioni aperte. In caso contrario ognuno si dovrà assumere le responsabilità conseguenti.”

Print Friendly, PDF & Email