Rita Rossa a Bruxelles: tavola rotonda per la rigenerazione urbana

0
444

Il Sindaco della Città di Alessandria, Maria Rita Rossa, e l’Assessore comunale alla Programmazione Finanziaria, Giorgio Abonante, hanno partecipato ad un importante incontro a Bruxelles sul tema della rigenerazione urbana.

Si tratta di un evento nell’ambito della “due-giorni” — intitolata “Ripartire dalle città per rilanciare l’Europa: il Protocollo Confcommercio-ANCI” — promossa da Confcommercio-Imprese per l’Italia insieme ai rappresentanti di alcune Amministrazioni locali italiane firmatarie di un Protocollo Confcommercio-ANCI specificamente dedicato al tema della rigenerazione urbana.

Uno dei punti focali dell’incontro è stato la tavola-rotonda in cui il Sindaco di Alessandria si è confrontata con altri colleghi Sindaci: Sergio Abramo (Sindaco di Catanzaro), Umberto Di Primio (Sindaco di Chieti), Maura Forte (Sindaco di Vercelli) e Giancarlo Garozzo (Sindaco di Siracusa).

Un confronto significativo che si è inserito nell’ambito di una riflessione  più vasta con l’intervento di autorevoli rappresentanti istituzionali quali Francesco Rivolta (Direttore Generale di Confcommercio-Imprese per l’Italia), Andrea Cozzolino (Vicepresidente Commissione per lo sviluppo regionale del Parlamento UE), Angelo Patrizio (Responsabile del Dipartimento “Urbanistica e progettazione urbana” di Confcommercio-Imprese per l’Italia), Anna Lisa Boni (Segretario Generale di EuroCities), Nicola De Michelis (Capo Gabinetto della Commissaria per la politica regionale e urbana della Commissione UE, Corina Cretu), Raffaele Barbato (Project coordinator, Iniziativa U.I.A. – Commissione europea, Région Hauts-de-France) e Alberto Marchiori (incaricato Politiche Ue di Confcommercio-Imprese per l’Italia).

Scopo degli approfondimenti nella capitale belga è stato, da un lato, quello di presentare i primi risultati del menzionato Protocollo come “buona pratica” di implementazione di Partenariati pubblici-privati nell’ambito delle politiche urbane europee e, dall’altro, di consolidare con le Amministrazioni locali coinvolte la definizione di proposte progettuali nell’ambito del secondo Bando “Azioni Urbane Innovative (U.I.A.)” della Commissione Europea.

Per quanto riguarda Alessandria, il Protocollo di Intesa — firmato a luglio 2016 e approvato con la Deliberazione di Giunta comunale n. 229 nel mese di agosto — prevede un partenariato pubblico-privato con la presenza delle istituzioni e dei vertici dell’Ascom–Alessandria per l’attivazione di un Laboratorio di rigenerazione urbana che si prefigge i seguenti obiettivi:

  • – applicare un processo di ascolto e partecipazione per una progettualità condivisa;
  • – analizzare la relazione tra Alessandria ed i sistemi commerciali urbani;
  • – rigenerare e riqualificare l’immagine della Città;
  • – valorizzare il commercio di vicinato;
  • – individuare ed applicare un modello di gestione della città di tipo inclusivo.

Si tratta di obiettivi individuati in coerenza con le indicazioni della “Strategia Europea 2020” e i progetti su cui il Laboratorio si sta attualmente impegnando sono quelli relativi alle “Azioni Urbane Innovative (U.I.A.)” nonché al progetto “Se scappi ti vedo”.

Maria Rita Rossa e Giorgio Abonante hanno avuto modo di illustrare il percorso svolto in questi primi mesi di attività del Laboratorio e, relativamente alle tematiche riguardanti lo strumento U.I.A., l’incontro di Bruxelles è stata anche l’occasione per presentare l’obiettivo progettuale alessandrino che vede il coinvolgimento di Comune di Alessandria, Ascom Alessandria, Università del Piemonte Orientale e Politecnico di Torino.

Si intende costituire un soggetto operativo (il “Lab dinamico”) che applichi sperimentalmente metodologie di osservazione e governo della mobilità. In particolare, il “Lab” — sviluppando la un gate per acquisire ed elaborare le opinioni nel merito dei cittadini — punta ad applicare metodologie di lettura dinamica dei fenomeni relativi alla mobilità che coniughino: a)l’innovazione tecnologica applicata all’attività amministrativa; b) la modulabilità delle scelte amministrative mediante le informazioni acquisite; c) il coinvolgimento positivo dei soggetti esterni all’Ente decisore.

«Abbiamo proposto — hanno dichiarato il Sindaco Maria Rita Rossa e l’Assessore Giorgio Abonante — di lavorare su pianificazione, azioni e tecnologia per raggiungere un importante obiettivo: quello di ridurre il tempo di uso delle auto in Città, velocizzando al tempo stesso l’accesso ai servizi, non solo commerciali. Se lavoriamo sul concetto di tempo evitando scelte ideologiche miglioreremo certamente le nostre città e la complessiva qualità della vita per i cittadini: per quelli che si muovono, che lavorano, che si svagano… in una parola, che “abitano” Alessandria».

Print Friendly, PDF & Email