Ri-generazioni urbane: la realizzazione dei progetti vincitori

0
242

Tra venerdì 20 e mercoledì 25 settembre si realizzeranno o avranno il loro momento conclusivo i tre progetti di creatività giovanile premiati nell’ambito del Bando “Ri- generazioni Urbane”, promosso dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Alessandria in collaborazione con l’Associazione Cultura e Sviluppo e il Contributo della Regione Piemonte.

Il bando prevedeva lo sviluppo di idee per attività tangibili finalizzate alla promozione del territorio, rivolto ad associazioni e gruppi informali di giovani da 15 a 35 anni, con premio di € 2.000 per i migliori progetti di riqualificazione/animazione della città, con annessa progettazione e realizzazione delle iniziative.

Ecco dunque che la mattina di venerdì 20 settembre, dalle 9.30 alle 12.30 presso il Campo di Atletica si terrà la manifestazione “We Together”, titolo del progetto presentato dal GRUPPO SPORT E PARI OPPORTUNITÀ, che consiste in una serie di staffette che daranno modo a giovani atleti normodotati e diversamente abili di gareggiare insieme in squadre miste, con il sostegno del pubblico composto da studenti di istituti superiori cittadini – Istituti Vinci e  Saluzzo-Plana e CIOFS.

Sabato 21 settembre sarà la volta di “Selvacabana”, ovvero la declinazione finale del progetto dell’Associazione Zuende “Nuova Vita Ai Giardini Pittaluga!”

I Giardini Pittaluga e il Centro Giovani al suo interno dalla mattina alle 11,00 saranno finalmente aperti al pubblico, per una giornata dedicata a grandi e piccoli, a seconda degli spazi e degli orari: mostre, yoga, workshop di cinema e teatro, laboratori di illustrazioni e riciclo, dj set, punto ristorazione e a chiusura un concerto serale in collaborazione con artisti e associazioni locali.

E’ disponibile il programma sulle attività, accomunate dall’attenzione alla sostenibilità ambientale.

The Bee Gardens”, il terzo progetto premiato, si è già sviluppato negli ultimi mesi, con laboratori con classi di bambini della scuola primaria e della scuola dell’Infanzia volti alla sensibilizzazione sull’importanza delle api, e il posizionamento in giardini e spazi verdi pubblici di fiori e piante che favoriscono la presenza di api e il processo di impollinazione.  La mattina e il primo pomeriggio di mercoledì 25 settembre, presso il Centro Giovani dei Giardini Pittaluga, è previsto il momento finale con la premiazione dei disegni fatti dai bambini che hanno partecipato al progetto, e l’esposizione delle foto scattate durante le attività.

I progetti sono stati portati avanti dalle associazioni e dai gruppi in autonomia e il Comune ha fornito il supporto logistico e organizzativo necessario.

In aggiunta al programma già fitto degli eventi di RiGenerazioni Urbane, segnaliamo inoltre che sempre sabato 21 settembre, alle ore 11.00 presso il Centro Giovani dei Giardini Pittaluga, quindi in una cornice di festa per “Selvacabana”, si terrà un incontro con i ragazzi che hanno partecipato ai soggiorni organizzati dal Comune di Alessandria nell’ambito del progetto Explora, di cui il Comune è partner:  53 tra bambini e ragazzi tra i 6 e i 14 anni hanno trascorso una settimana in diverse località, in strutture pensate e organizzate per le vacanze di questa fascia di età, con attività sportive, ricreative, soprattutto all’aria  aperta e coinvolgenti.

Sarà per loro l’occasione per loro di ritrovarsi e, con le loro famiglie, vedere le foto e i materiali dei loro soggiorni, e darsi magari appuntamento per ulteriori incontri.

 

Finalmente, fra pochi giorni, andremo a scoprire e premiare la creatività giovanile valorizzando le idee e il protagonismo giovanile – hanno commentato di concerto il sindaco della Città di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco e Cherima Fteita, assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Alessandria -. Partendo dai risultati e dai tanti contatti raccolti lo scorso anno, abbiamo cercato di migliorare la messa a fuoco sugli argomenti, gli interessi e le tendenze dei giovani, per sviluppare una situazione sociale che favorisca il loro impegno in esperienze di cittadinanza attiva e aggregazione positiva. Siamo sicuri che la qualità e l’originalità dei progetti vincitori non mancheranno di stupire, dimostrando che il binomio “giovani e beni comuni” è senz’altro vincente. Grazie alla capacità di mobilitazione e coinvolgimento delle associazioni, tutti i progetti selezionati propongono un importante attivismo del mondo giovanile e al contempo percorsi concreti e radicati sul territorio di recupero e valorizzazione di tanti beni comuni, sia materiali che immateriali, promuovendo un’interessante convergenza tra associazioni, enti pubblici e privato sociale per favorire lo sviluppo locale e soprattutto connettere le persone al territorio».

Print Friendly, PDF & Email