Raccolta firme della Lega Nord: populismo o vera convinzione delle proprie azioni?

0
310

La Lega Nord ha presentato una raccolta firme per chiedere al governo di far rimanere il 75% delle tasse sul territorio nel quale vengono versate; per offrire una soluzione alla situazione di dissesto. La proposta; già presentata nelle settimane scorse da Rita Rossa; è stata firmata dallo stesso sindaco e dal Presidente della Provincia Paolo Filippi; entrambi esponenti del Pd. Maggioranza e opposizione del Comune di Alessandria quindi; si trovano concordi sull’argomento; mettendo da parte le differenze politiche per il bene comune. Fa strano però; a dirla tutta; che questa lodevole iniziativa giunga proprio dalla Lega Nord; i cui consiglieri eletti durante la precedente amministrazione appoggiavano la giunta Fabbio; votandone il biliancio e avallando le spese che hanno condotto la città in dissesto. Va bene che il detto è ‘chi nasce incendiario muore pompiere’; ma per i signori della Lega Nord; tra le fila del consiglio comunale; non sarebbe stato meglio; anche per la propria immagine politica; soffocare l’incendio sul nascere; invece di contribuire ad alimentarlo? Questa raccolta firme; più che una vera e propria intenzione di far rimanere le tasse al nord; sembra un’operazione di marketing da parte della Lega Nord per risollevarsi nei sondaggi; in vista della campagna elettorale.
Populismo o vera convinzione delle proprie azioni? Chissà se anche Rita Rossa e Paolo Filippi se lo sono domandati…

Marcello Rossi

Print Friendly, PDF & Email