Progetto formativo rivolto alle Forze dell’ordine in tema di violenza di genere 

0
533

Gli studi e le disposizioni sia nazionali che internazionali in tema di violenza contro le donne e i minori raccomandano che gli sforzi per combatterla non siano limitati alla realizzazione dei servizi di sostegno alle vittime (centri antiviolenza, telefoni di aiuto, case rifugio), ma siano estesi alla sensibilizzazione, alla formazione e alla messa in rete di tutti gli enti e servizi operanti sul territorio, al fine di individuare la violenza, indirizzare, progettare e sviluppare insieme alle vittime percorsi efficaci di uscita. All’interno del progetto Vio.la promosso dal Comune di Alessandria e finanziato dal Dipartimento alle Pari Opportunità, si concluderà venerdì 11 aprile la terza giornata di formazione rivolta alle forze di polizia del territorio provinciale, in continuità con altre esperienze formative indirizzate ai docenti e ai servizi sociali del territorio, l’intervento vuole essere un’azione formativa rivolto alle operatrici e agli operatori delle Forze di polizia operanti sul territorio provinciale non solo come momento teorico bensì come strumento per creare una cultura condivisa orientata all’approccio di genere sulla fenomenologia della violenza alle donne e in famiglia.
L’organizzazione del corso di formazione per gli operatori delle forze di polizia del territorio della Provincia di Alessandria è stata resa possibile oltre che dal supporto dei parners di progetto Azimut cooperativa sociale, l’associazione me.dea, il CISSACA e grazie al supporto della Prefettura e della Provincia di Alessandria e alla collaborazione dell’azienda sanitaria ASO E ASL AL.

Venerdì 11 Aprile dalle 9.00 alle 13.00 presso la ex Taglieria del Pelo di Via Wagner vi saranno docenti d’eccezione come il tenente colonnello FRANCESCA Lauria del RACIS di Roma, Ispettore Capo Questura di Novara Raffaella Fusco e la Formatrice del Centro Antiviolenza “La Casa delle Donne di Bologna per non subire violenza”; L’obiettivo del Progetto di formazione rivolto principalmente alle Forze di polizia, con particolare riferimento in prima istanza a Carabinieri e Polizia e successivamente alla Polizia Municipale è di acquisire modalità comuni d’intervento per fronteggiare il fenomeno della violenza alle donne (accoglienza e trattamento del fenomeno, conoscenza della rete operativa cittadina/comprensoriale e degli strumenti legali e giuridici utilizzabili per la tutela giuridica della donna).

Print Friendly, PDF & Email