Primarie Pd: oggi il ballottaggio

0
304

Oggi gli elettori di centrosinistra verranno richiamati alle urne per scegliere chi tra Bersani e Renzi sarà il prossimo candidato premier per il Partito Democratico. Dopo aver sbaragliato la concorrenza al primo turno; i due sfidanti si sono dati battaglia per conquistare il consenso degli elettori che la scorsa settimana avevano preferito un altro candidato.
In Provincia di Alessandria la scorsa settiamana si era registrato un incredibile pareggio tra Bersani e Renzi; i quali avevano ottenuto 7576 voti a testa.
Negli ultimi giorni non sono mancate le polemiche interne al partito; prima fra tutte quella riguardante la giustificazione che dovranno presentare al seggio coloro che non si sono recati alle urne durante il primo turno; un po’ come accadeva a scuola (almeno questa non deve essere firmata dai genitori).
Come in perfetto stile italiota; chi prende parte alle competizioni politiche; cerca di modificare il regolamento a proprio vantaggio: Bersani; uscito vincitore al primo turno; avrebbe voluto dare la possibilità di votare esclusivamente a chi si era già presentato la scorsa settimana; mentre Renzi; volendo ampliare il proprio bacino di voti; avrebbe preferito estendere il voto a tutti. Risultato: le parti hanno ‘patteggiato’ e si è arrivati alla soluzione della giustificazione. Quindi; mi raccomando; se avete intenzione di recarvi al seggio per la prima volta; presentate una scusa verosimile; e ricordatevi di cambiare la vecchia giustificazione ‘pensavo fosse domenica’; che ha riempito i libretti scolastici di tanti alunni; con ‘pensavo fosse lunedì’; pena una brutta figura e l’esclusione dal voto.

Print Friendly, PDF & Email