Palma di Maiorca, secondo posto per Spirit of Nerina nei primi giorni di gara

0
332

Sono cominciate le regate della Copa del Rey a Palma di Maiorca (Spagna), dove l’Alessandria Sailing Team partecipa con la barca Spirit of Nerina e l’equipaggio di otto elementi (più due accompagnatori a terra), nella classe X-35.

Spirit of Nerina, al secondo giorno di regate, ha realizzato il secondo posto con 11 punti (pari merito con la barca spagnola Grupo Ceres) su otto squadre in gara.

La prima giornata di regate era partita con un meteo molto strano per Palma di Maiorca – commenta Paolo Ricaldone, centrale del team –, con un vento da terra molto raro da questa parti. La prima partenza è stata data in perfetto orario, alle 13, ma poi questo strano vento è scomparso e il Comitato di Regata ha annullato la prova. Abbiamo aspettato circa un’ora e si è alzato il vento classico per questo golfo, che proviene da sud e si stende fino a 16 – 18 nodi. Le sensazioni di velocità sono state buone ma siamo stati penalizzate dal fatto che in allenamento abbiamo avuto un guasto nella centralina della stazione del vento e quindi il timoniere Gianluca Viganò ha dovuto procedere solo con l’ausilio dei filetti sulla vela e della velocità che indica il log, il che non è facile, specie in alcune fasi come la partenza e la bolina. Nella nostra classe ci sono equipaggi molto forti, in particolare Red Eletrica, la barca spagnola detentrice del titolo il cui armatore è anche il presidente del club nautico che ci ospita: ha fatto due primi posti ed è molto difficile batterla!”.

Invece, la baia di Palma ha rispettato le previsioni regalando una splendida seconda giornata di regate della 35^ Copa del Rey. Il tipico vento termico da sud è arrivato alle 12,30 e su tutti i quattro campi di regata si sono potute portare a termine due regate a bastone per un totale di quattro. Grande spettacolo hanno dato anche i velocissimi catamarani GC32 che hanno disputato una practice race e cominceranno ora la loro serie di regate.

Nella seconda regata di giornata dopo una partenza non eccezionale abbiamo inseguito la barca Grupo Ceres (di Xavier Banderas fratello del più famoso Antonio) per tutto il lato della prima bolina nella quale abbiamo dimostrato di essere molto veloci – spiga ancora Ricaldone -, purtroppo nella poppa abbiamo pagato un errata scelta dello spinnaker e ci hanno raggiunti. Stessa situazione nella seconda bolina e poi nella poppa conclusiva dove ci siamo trovati in mezzo ai due spagnoli che, sgomitando anche un po’ fuori dal regolamento, ci hanno messo dietro. Siamo comunque riusciti ad essere molto veloci in bolina e un po’ meno in poppa. Domani cercheremo di migliorarci anche in questa andatura

Le regate proseguono fino al 6 agosto, poi l’Alessandria Sailing Team farà ritorno a casa.

Buon vento!

Print Friendly, PDF & Email