Ospedale Incontra, il 27 marzo appuntamento dedicato alla salute delle donne

0
348

Nel mese femminile per eccellenza, in linea con le numerose iniziative organizzate su tutto il territorio, l’Azienda Ospedaliera di Alessandria mette al centro la donna rendendola protagonista del quarto appuntamento di Ospedale Incontra che si terrà nel Salone di Rappresentanza di Via Venezia a partire dalle ore 17.00.

Il 27 marzo sarà l’occasione per ottenere risposte concrete ai problemi che maggiormente interessano le donne di varie fasce d’età, dalle patologie più gravi ai disturbi comuni che spesso purtroppo vengono sottovalutati. L’iniziativa, infatti, rappresenta un momento di dialogo e confronto con i professionisti aziendali che, attraverso un approccio multidisciplinare e divulgativo, illustreranno alle partecipanti i servizi offerti dall’Ospedale di Alessandria e soprattutto spiegheranno le pratiche, i comportamenti e le procedure da seguire in base alle diverse tematiche affrontate.

L’Azienda Ospedaliera è da sempre molto attenta alla salute femminile, un impegno che a partire dal 2007 è riconosciuto ufficialmente dall’assegnazione dei tre Bollini Rosa di ONDA, l’Osservatorio nazionale per la Salute della Donna, conferiti per la presenza di specialità cliniche dedicate alla principali patologie femminili, per l’appropriatezza dei percorsi diagnostico-terapeutici e per l’offerta di servizi aggiuntivi riguardanti necessità religiose, culturali e assistenziali. Per questo motivo ad aprire l’iniziativa, dopo i saluti del Direttore Generale Giacomo Centini, sarà la Dott.ssa Cleonice Penna che presenterà la IV edizione dell’Open Week, la settimana interamente rivolta all’informazione e alla cura delle donne, che anche quest’anno si terrà ad aprile.
Il pomeriggio proseguirà con la spiegazione proprio di alcune di queste specialità dedicate: verrà infatti mostrato un video sul Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per le pazienti con tumore alla mammella e si illustreranno le nuove frontiere della medicina in materia di sclerosi multipla, diabete, osteoporosi e patologie autoimmuni correlate alla maternità. È infatti oggi possibile, attraverso percorsi specifici, portare avanti una gravidanza anche per donne affette da queste patologie un tempo considerate eccessivamente invalidanti. Largo spazio sarà quindi rivolto alle donne in dolce attesa e neomamme a cui l’ostetrica Serena Giannone presenterà anche una tecnica nuova per l’Azienda che però sta già riscuotendo grande successo: il rivolgimento fetale, ovvero una manovra esterna che ha lo scopo di far girare il bimbo podalico a testa in giù, permettendo di conseguenza un parto naturale.
Non verranno trascurate, infine né le tecniche più innovative come la chirurgia robotica e la terapia non chirurgica dei fibromi uterini mediante embolizzazione, né le problematiche più comuni come l’emicrania e l’incontinenza, un disturbo quest’ultimo ancora tabù che, seppur esteso a 3milioni di donne in Italia, suscita un tale imbarazzo che il 20% di esse non lo confessa nemmeno al proprio medico di base.

“Ospedale Incontra: la salute della donna” sarà quindi aperto a operatori, cittadini (non soltanto donne) e associazioni e vedrà il contributo dei seguenti specialisti aziendali, in aggiunta a quelli già citati: Paola Franzone, Direttore di Radioterapia; Stefano Prigione, Dirigente Medico di Ginecologia; Stefano Barbero, Direttore di Radiologia; Luigi Ruiz, Direttore di Neurologia; Francesco Passantino, Responsabile dell’Ambulatorio di Sclerosi Multipla; Marcella Balbo, Dirigente Medico di Endocrinologia; Paola Leporati, Dirigente Medico di Endocrinologia; Paolo Stobbione, Dirigente Medico di Reumatologia; Fabrizio Bologna, Dirigente Medico di Medicina Fisica e Riabilitazione; Enrica Cantone, Fisioterapista.

Print Friendly, PDF & Email