Novi Ligure: il Gruppo 5 Stelle chiede chiarimenti riguardo la dichiarazione del Cit di cedere a privati il settore onoranze funebri

0
582

Il gruppo consiliare 5 stelle, durante il consiglio comunale di martedì 15 maggio,  ha chiesto  chiarimenti riguardo le dichiarazioni fatte dal c.d.a di C.i.t. in merito alla decisione di alienazione del ramo aziendale delle onoranze funebri . Come spiegato dal capogruppo Fabrizio Gallo, che ha sottolineato di aver appreso la notizia dagli organi di stampa, la cessione a privati del servizio creerebbe un forte danno  non solo all’azienda stessa, poiché questo servizio ha risultati positivi nel bilancio aziendale, ma soprattutto ai cittadini novesi,  in quanto “verrebbe meno l’effetto calmierante ottenuto con il controllo esercitato tramite le quote del Cit possedute dal Comune sul mercato delle onoranze funebri, che diventerebbe completamente di dominio privato”. Gallo ha poi riconfermato legittimi dubbi su capacità ed efficacia imprenditoriale della attuale dirigenza del Cit, sollevando forti preoccupazioni soprattutto per il futuro dei lavoratori impiegati in quel ramo dell’azienda. “Finora è stata fatta una valutazione deli scenari, senza nessuna proposta effettiva” – ha risposto l’assessore Tedeschi, il quale ha spiegato che la possibile alienazione dei servizi funebri e di gestione dei parcheggi potrebbe verificarsi in conseguenza della gara di trasporto pubblico di bacino che il Cit ha intenzione  di affrontare nel 2019. In merito a questa gara si sa ancora poco, se non alcune questioni strutturali tra cui l’intenzione da parte della regione di arrivare  ad un gestore unico dei trasporti integrati gomma-ferro (urbani ed extra-urbani) per l’intero bacino di Alessandria ed Asti, una gara a cui il Cit non potrà pensare di partecipare da sola, ma in partnership. “In questa valutazione preliminare l’amministrazione ha pensato al futuro e alla tutela dei lavoratori, i quali verranno inseriti nei settori restanti dell’azienda con contratti autoferrotranvieri” – ha chiarito Tedeschi .

Tra le interrogazioni all’ordine del giorno anche  quella del Movimento Civico Popolare per Novi riguardo la situazione di degrado della Caserma Giorgi. Il capogruppo Maria Rosa Porta ha denunciato la situazione di degrado dell’intero immobile, oltre alla presenza di camper parcheggiati in pianta stabile nel parcheggio – che come spiegato dall’assessore Broda possono sostare se in regola con il pagamento del bollo e dell’assicurazione- e la segnalazione di episodi di violenza causati anche dalla presenza di alcuni individui che dormono abusivamente all’interno dei locali , sollecitando l’amministrazione a richiamare l’intervento del Demanio. Inoltre la Consigliera Porta ha richiesto il punto della situazione riguardo l’utilizzo dei locali.

Federica Riccardi

Print Friendly, PDF & Email