Il ministro Franceschini in Cittadella

0
737

Secondo alcune indiscrezioni la probabile destinazione della Cittadella potrebbe essere quella di campus universitario, polo di eccellenza che attragga a livello nazionale ed internazionale. 

La visita al compendio monumentale di Alessandria per sancirne l’avvio di un processo di valorizzazione da parte del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Turismo. Nella mattinata odierna, il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, è stato accolto dal Sindaco della Città di Alessandria, Maria Rita Rossa, per una visita tutta dedicata al complesso monumentale della Cittadella di Alessandria.

Con un prologo significativo — l’ingresso alla Cittadella passando per il ponte sul Tanaro progettato da Richard Meier, in fase di ultimazione — il Ministro Franceschini ha effettuato un sopralluogo alle principali strutture del compendio, ammirandone la bellezza e grandiosità architettonica della Caserma Beleno, della Caserma Giletti, dei forni della Palazzina Comando, del Bastione Sant’Antonio.

Insieme alle Autorità del territorio, al Prefetto Romilda Tafuri, all’Europarlamentare Daniele Viotti, ai Parlamentari Daniele Borioli, Cristina Bargero e Fabio Lavagno, ai Consiglieri Regionali Domenico Ravetti, Walter Ottria, agli Assessori Regionali Giuseppina De Santis e Antonella Parigi, alla Sovrintendente alle Belle Arti Luisa Papotti e agli Assessori comunali Vittoria Oneto, Marcello Ferralasco, Giancarlo Cattaneo, Maria Teresa Gotta e Mauro Cattaneo e al Presidente del Consiglio Comunale Enrico Mazzoni, il Sindaco Maria Rita Rossa ha ringraziato il Ministro Dario Franceschini.

«Alla presenza del Ministro Franceschini — ha dichiarato Maria Rita Rossa — desideriamo sottolineare quanto sia importante, dopo il recente inserimento della Cittadella tra i siti che il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Turismo intende gestire direttamente, trovare insieme le modalità per dare grande rilevo a questo complesso monumentale a cui la Città di Alessandria è così legata.

In un territorio — prosegue il Sindaco — che, pensando anche all’area vasta del nostro Monferrato, ha anche ottenuto il riconoscimento dell’UNESCO, è urgente fare gioco di squadra e condividere un’idea focale per la Cittadella da cui si irradino tutte le ulteriori prospettive di valorizzazione, d’intesa con il Governo, la Regione, con l’Unione Europea, così come con altre importanti istituzioni pubbliche e private che possano cofinanziare progetti significativi per il nostro complesso monumentale».

«La Cittadella è davvero un luogo strepitoso e unico — ha affermato il Ministro Dario Franceschini — e con questa consapevolezza abbiamo già iniziato a ragionare come Ministero. L’obiettivo è quello di fare una scelta di recupero e valorizzazione che sia realmente di rilievo nazionale affinché la Cittadella di Alessandria, al pari di alcuni altri siti e monumenti italiani, quali il Porto Vecchio di Trieste o l’ex-carcere di Ventotene, sia beneficiata da significativi investimenti in termini di risorse pubbliche.

«Procedere individuando innanzitutto un’idea focale, d’intesa con la Regione Piemonte, con il Comune di Alessandria e con gli altri importanti Soggetti istituzionali interessati, è il percorso più appropriato per intervenire certamente e al più presto con le opportune manutenzioni per mettere in sicurezza gli edifici, ma al contempo per condividere e concretizzare quell’idea su cui, come Ministero, stiamo investendo molto. Un’idea che vuole rendere tutto il nostro Paese un museo diffuso: un “museo” in cui Alessandria, questa bellissima Città, e la sua monumentale Cittadella, ritrovino e abbiamo un ruolo di attrazione di carattere nazionale e anche internazionale».

Print Friendly, PDF & Email