Lavori senza sicurezza

0
471

E compito dellamministratore accertare che nel contratto siano poste a carico della dittatutte le prescrizioni relative alla sicurezza delle maestranze impiegate dalla ditta nellesecuzione dei lavoriSono un condomino proprietario nellimmobile in cui abito. Un anno fa; e precisamente nel mese di aprile 2009; il mio amministratore diede incarico ad una ditta affinché effettuasse lavori di spicconatura dei frontalini. Mi recai dallunico operaio che stava effettuando il lavoro; per chiedergli del perché stesse operando senza lausilio di mezzi di sicurezza. Non mi rispose e continuo a non rispondere per altre volte in giorni diversi. Lamministratore sosteneva che tutto era in regola. Il fatto è che nellarco di un paio di giorni furono convocati i vigili urbani che evidentemente notarono quello che io avevo visto e fecero sospendere il lavoro per ben due volte. Ora; a distanza di un anno la ditta mi ha mandato un atto di citazione perchè sostiene che io avrei interrotto per ben due volte i lavori. Cosa non vera. Mi chiedo: perché se fosse veramente così non mi fecero allepoca una denuncia penale? Perché la ditta non ha fatto la citazione al condominio?Rientra nei poteri dellamministratore del condominio quello di stipulare contratti per eseguire opere di ordinaria e straordinaria manutenzione; deliberate dallassemblea. Il contratto è vincolante per tutti i condomini sotto il profilo del pagamento del prezzo dellappalto. E compito dellamministratore accertare che nel contratto siano poste a carico della ditta tutte le prescrizioni relative alla sicurezza delle maestranze impiegate dalla ditta nellesecuzione dei lavori. Nel caso prospettato; di fronte alla pretestuosità della domanda giudiziaria proposta dalla ditta; il convenuto può difendersi sollevando; in via di eccezione; la sua carenza di legittimazione passiva per ottenere la sua esclusione dal processo e; nel contempo chiedere di essere manlevato da ogni responsabilità chiamando; a sua volta; in giudizio lamministratore del condominio.Se il tubo si rompe; chi paga lidraulico?Tra le riparazioni poste a carico del conduttore rientrano quelle relative alla rottura degli elementi esterni dellimpianto idrico; ad esempio i tubi flessibili del lavandinoSono in affitto da un anno in un appartamento in buono stato generale. Tuttavia; da qualche settimana ce una perdita di acqua nel punto in cui la tubatura del WC entra nel muro. Per controllare il motivo della perdita bisogna spaccare il muro con costi notevoli. Chi paga queste spese? Si tratta di manutenzione ordinaria; e quindi a carico dellinquilino; o è un lavoro di pertinenza del proprietario?Tra le riparazioni poste a carico del conduttore rientrano quelle relative alla rottura degli elementi esterni dellimpianto idrico quali; ad esempio; la rottura del tubo flessibile del lavandino; per la cui sostituzione non occorre intervenire nelle opere murarie; in caso contrario; gli eventuali guasti manifestatisi improvvisamente e non dipendenti da colpa dellinquilino gravano sul locatore.

Print Friendly, PDF & Email