La Destra vota “No” al Referendum Costituzionale

0
800

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato de “La Destra“, di Alessandria:

Referendum Domenica 4 Dicembre 2016: Diciamo “NO” a Renzi e salviamo la Costituzione. 

• NO perché non si cambia la Costituzione con una finta maggioranza e monopolizzando l’informazione di Rai e giornali;
• NO perché il Senato non viene abolito ma ridotto di 200 senatori, che godranno ancora delle stesse tutele, tra cui l’immunità parlamentare;
• NO perché la riforma sottrae ai cittadini l’elezione del Senato affidandola ai consigli regionali; toglie così la sovranità al popolo per darla ai partiti. In più la Presidenza della Repubblica e la Corte Costituzionale sarebbero di conseguenza elette anche da un Senato non più espressione della volontà popolare;
• NO perché la riforma triplica da 50000 a 150000 le firme richieste per i disegni di legge di iniziativa popolare; 
• NO perché non abolisce il bicameralismo ma lo rende maggiormente confuso ed alimenta conflitti di competenza tra Stato e Regioni, tra la Camera ed il nuovo Senato;
• NO perché preserva e potenzia il potere centrale a scapito delle autonomie;
• NO perché questa riforma è stata varata da un parlamento eletto con una legge dichiarata incostituzionale, e votata da parlamentari transfughi eletti all’opposizione e oggi in maggioranza: 
• NO perché il combinato disposto riforma costituzionale – legge elettorale porta a un premierato assoluto.

Print Friendly, PDF & Email