La Commissione anticasta getta la spugna sugli stipendi d’oro

0
229

Mentre i suicidi per lo strozzinaggio autorizzato continuano; la casta resta immune dalla riduzione di qualunque privilegio. Quando nei mesi scorsi l’indignazione pubblica per gli stipendi dei parlamentari e mega manager costringeva ad istituire una commissione per valutare i parametri europei da rapportare poi a casa nostra; sembrava che qualcosa si stesse muovendo. Peccato che l’approccio metodologico era sbagliato dal principio: la soluzione non può venire per comparazione con gli altri Paesi europei per la semplice ragione che i fratelli europei non hanno enti; apparati; consigli di presidenza; commissioni ed istituzioni paragonabili ai nostri né per qualifiche né; soprattutto; per numero. Tipico italiano noi abbondiamo a dismisura con cariche e poltrone. Conclusione: la commissione istituita apposta; getta la spugna e dichiara che non è possibile stilare un paramentro equo ed univoco.

Soluzione: stipendi dei vertici in proporzione con gli stipendi medi dei dipendenti pubblici. Siamo convinti che la passione per la politica e la vocazione al potere verrebbe meno in molti.

Fausta Dal Monte

Print Friendly, PDF & Email