Incriminati Fabbio; Vandone e Ravazzano: falso in bilancio; abuso di ufficio e truffa ai danni del Comune e dello Stato

0
210

Fabbio;Vandone e Ravazzano vanno processati: questa la decisione del Pm Riccardo Ghio nei confronti dei tre ex del Comune; coinvolti nell’ambito dell’inchiesta riguardante il bilancio consuntivo del 2011. La decisione è stata presa in pochi minuti; c’è poco da aggiungere anche per il sostituto procuratore; che ha dichiarato: ‘Ritengo che ci siano prove sufficienti per esercitare l’azione penale; il bilancio è palesemente falso’. Le accuse ai danni dei tre imputati sono pesanti: falso in bilancio; abuso di ufficio; e truffa ai danni dello Stato e del Comune. Il rendiconto contabile risulta maggiorato per 6 milioni di euro in entrata e ridotto a poco più di 13 milioni di euro nelle voci riguardanti le spese correnti. Nel processo il Comune si è costituito parte civile.

Gli avvocati difensori degli imputati hanno domandato la pronuncia di non luogo a procedere; secondo una delle formule di non aver commesso il fatto; o il fatto non sussiste; oppure il fatto non costituisce reato. Intanto il giudice Bertolotto ha disposto il rinvio a giudizio; la prima udienza del processo si terrà il 21 novembre.

Marcello Rossi

Print Friendly, PDF & Email