Il Consiglio comunale tematico su Alessandria da città con l’Università a “Città Universitaria”

0
371

Si è svolto nel pomeriggio odierno, nel Palazzo Municipale di Alessandria, un Consiglio Comunale particolarmente significativo, per una serie di ragioni.

La prima è per il fatto di essere stato convocato invitando non solo i Consiglieri Comunali in carica, ma anche quelli ad honorem ossia i Consiglieri che in passato hanno esercitato questo importante ruolo istituzionale.

La seconda ragione è per il tema che si è scelto di approfondire. Si tratta di “Alessandria: da città con l’Università a Città Universitaria” e l’incontro — che si inserisce nell’ambito del programma celebrativo per l’850° anniversario della fondazione della Città di Alessandria (1168-2018) curato dal Comitato Promotore “Alessandria 850” — ha inteso sottolineare l’importanza dell’insediamento universitario in Alessandria in occasione del 20° anniversario dell’U.P.O.: l’Università del Piemonte Orientale.

La terza (ma non ultima) ragione è stata rappresentata dalla felice opportunità di celebrare insieme l’inaugurazione di una tela appositamente realizzata per gli 850 anni di Alessandria dal maestro di fama internazionale Alzek Mischeff e intitolata “Evviva Alessandria”.

Proprio questo elemento legato al dipinto ha inaugurato la seduta odierna del Consiglio Comunale.

Una seduta onorata dalla presenza non solo del Presidente del Consiglio Comunale Emanuele Locci, del Sindaco della Città Gianfranco Cuttica di Revigliasco, degli Assessori Comunali, dei Vicepresidenti del Consiglio Comunale Enrico Mazzoni e Lorenzo Iacovoni e dei Signori Consiglieri (sia quelli attualmente in carica, sia — come si è detto — quelli che in passato hanno svolto questo fondamentale servizio nella vita democratica della Città), ma anche resa particolarmente prestigiosa dalla presenza di altri illustri ospiti.

Si tratta del Magnifico Rettore “uscente” dell’Università del Piemonte Orientale prof. Cesare Emanuel, del Magnifico Rettore “entrante” prof. Gian Carlo Avanzi, dei Direttori dei Dipartimenti universitari dell’U.P.O. ossia il prof. Salvatore Rizzello, il prof. Leonardo Marchese, il prof. Marco Krengli, il prof. Davide Maggi e il prof. Luigi Battezzato, insieme a molti altri autorevoli rappresentanti dell’UPO.

A questi vanno aggiunti i componenti del Comitato Promotore “Alessandria 850”, dr. Antonio Maconi e prof. Roberto Barbato (in qualità anche di prossimo Rettore Vicario dell’Università), l’Amministratore Delegato del Gruppo Amag ing. Mauro Bressan e il Direttore Generale dell’ASO di Alessandria, dr. Giacomo Centini.

La tela “Evviva Alessandria” — un acrilico su tela di cm. 265 x 265) — è opera di Alzek Mischeff, nato nel 1940 a Dupniza, in Bulgaria, da cui è fuggito nel 1971 per raggiungere a piedi l’Italia; egli ha quindi soggiornato negli Stati Uniti e si è poi stabilito in Italia: prima a Milano e infine ad Acqui Terme.

Il dipinto, che è stato posizionato su una delle pareti della Sala del Consiglio Comunale, è stato realizzato dall’artista, acquisito dal Gruppo Amag e, a sua volta, da questo donato all’Amministrazione Comunale.

Dopo il solenne momento dello scoprimento del dipinto — che è stato anticipato dagli interventi del Sindaco Cuttica di Revigliasco e dell’Amministratore Delegato del Gruppo Amag Bressan e infine seguito da quello dello stesso pittore Misheff — la seduta del Consiglio Comunale ha preso formalmente avvio.

Dopo l’introduzione da parte del Presidente del Consiglio Comunale Emanuele Locci e del prof. Roberto Barbato, si sono registrati diversi significativi interventi, tra cui quello dei due Magnifici Rettori: quello uscente (prof. Cesare Emanuel) e quello che fra pochi giorni gli subentrerà, ossia il prof. Gian Carlo Avanzi.

Il prof. Cesare Emanuel — alla sua ultima presenza “pubblica” come Rettore — ha sottolineato la soddisfazione di partecipare a un così importante momento quale quello di un Consiglio Comunale espressamente dedicato al tema di Alessandria “Città Universitaria”. Egli ha ricordato che, in questi venti anni di attività, l’U.P.O. ha visto laurearsi un numero veramente ingente di studenti appartenenti in buona parte al territorio del Piemonte Orientale e provenienti in molti casi da famiglie dove non c’erano stati, prima di loro, altri laureati. Ha inoltre sottolineato come «negli ultimi sei anni, l’U.P.O ha quasi raddoppiato il proprio numero di studenti iscritti e l’offerta formativa per Alessandria vede coinvolti sei dei sette Dipartimenti attivi attualmente».

«Se — ha ancora dichiarato il prof. Emanuel — per un verso è doveroso riconoscere il ruolo svolto dall’Amministrazione Comunale, dalle altre Istituzioni locali e dalle Fondazioni bancarie (locali e non) per il sostegno convinto dell’Università del Piemonte Orientale in tutti questi anni, per altro verso, rimangono ancora alcune questioni che meritano attenzione per dare veramente significato alla realtà di Alessandria quale “Città Universitaria”: quella, innanzitutto, di una necessaria implementazione dei collegamenti di interscambio viario e ferroviario tra le tre città sedi dell’U.P.O (Alessandria, Novara e Vercelli) e quella di un potenziamento dei servizi per i Diritto allo Studio, valorizzando sempre di più l’offerta delle residenze universitarie».

Nell’intervento del futuro Magnifico Rettore prof. Gian Carlo Avanzi si sono messe in luce sia la soddisfazione per condividere questo speciale momento della storia della Città di Alessandria, sia l’impegno — quale prossimo Rettore “di tutti” e di tutte le espressioni territoriali dell’U.P.O. — affinché «sempre più l’Università sappia condividere con le Istituzioni del territorio e con le aziende in esso operanti scelte strategiche che si riflettano sugli orientamenti della didattica e della ricerca universitaria e possano arrecare benefici al territorio anche in termini di maggiore occupazione e qualificazione professionale». «A fianco di questo — ha ancora dichiarato il prof. Avanzi — e in coerenza al principio di “centralità” che va riconosciuta agli studenti, sarà importante investire risorse anche per potenziare la struttura tecnico-amministrativa dell’U.P.O. affinché sempre più e meglio possa rispondere alle aumentate esigenze degli studenti stessi che, in misura significativamente crescente, stanno scegliendo l’Università del Piemonte Orientale quale propria sede accademica».

A seguire, sono quindi intervenuti i cinque Direttori dei Dipartimenti dell’U.P.O. — il prof. Salvatore Rizzello, il prof. Leonardo Marchese, il prof. Marco Krengli, il prof. Davide Maggi e il prof. Luigi Battezzato — seguiti dall’intervento del dr. Antonio Maconi, in rappresentanza del “Comitato Alessandria 850”.

Successivamente hanno preso la parola il già-Sindaco di Alessandria Felice Borgoglio, i Consiglieri Comunali Pietro Castellano, Giuseppe Bianchini, Maria Rita Rossa, Maurizio Sciuadone, Evaldo Pavanello e Lorenzo Iacovoni.

La seduta del Consiglio Comunale è quindi formalmente sciolta dal Presidente Locci alle ore 20.30.

Print Friendly, PDF & Email