I 20 ANNI DELLA “GIORNATA FRANCA CASSOLA PASQUALI”. IL 7 SETTEMBRE, IL CONCERTO DI MARCO MASINI A CASTELNUOVO SCRIVIA A SOSTEGNO DELL’UNITA’ DI SENOLOGIA DELL’OSPEDALE DI TORTONA

0
954

La “Giornata Franca Cassola Pasquali” compie 20 anni, nel ricordo di una donna solare e coraggiosa. Era legata alla vita, Franca e le portava rispetto. La si trovava, sempre garbata e sorridente, dietro al bancone del suo negozio che si affacciava su via Garibaldi, dove si entrava ben predisposti, felici di lasciarsi inebriare dal profumo di decine di qualità di caffè. Franca lo sapeva, ascoltava le richieste dei clienti e, se c’era un bambino, non lo lasciava uscire senza avergli messo una chicca tra le mani. Questa signora di Castelnuovo Scrivia era così: forte e ottimista, anche quando ha saputo di dover affrontare la malattia. Altre donne hanno attraversato o stanno attraversando un percorso simile, altre donne stanno soffrendo e non vanno lasciate sole. L’associazione di Castelnuovo Scrivia che porta il nome di Franca è espressione dell’amore del marito Giannino Pasquali e del figlio Helenio, che fondarono un sodalizio il quale, a sua volta, ha fatto una scommessa precisa: sostenere l’Unità di Senologia dell’ospedale di Tortona diretta dalla dottoressa Maria Grazia Pacquola, che oggi rappresenta un punto di riferimento nazionale dove le pazienti vengono accolte da professionisti competenti e “capaci di ascoltare”. “La nostra associazione è formata da tanti volontari che, insieme, lavorano a molteplici idee che poi prendono forma – racconta Helenio, il figlio di Franca -, coinvolgendo a ricaduta altre persone. Dal palco di piazza Vittorio Emanuele a Castelnuovo Scrivia c’è un appuntamento fisso, ogni anno, a settembre: diamo conto alla popolazione di quanto è stato fatto con le offerte raccolte per la ricerca nella lotta al tumore al seno e chiediamo alla musica di lanciare insieme a noi i nuovi progetti che supportino la Breast Unit di Tortona”. Quest’anno sarà la volta di un grande artista Marco Masini, vincitore del festival di Sanremo nel 2004 con il brano “L’uomo volante”, mentre nel 1990 si aggiudicò la vittoria nella categoria giovani con “Disperato”. “Entusiasmo e sensibilità caratterizzano la persona e l’artista Marco Masini, che ha voluto inserire la data del 7 settembre nel suo tour estivo internazionale – afferma Giannino Pasquali, presidente dell’associazione Franca Cassola Pasquali -: lo ringraziamo per aver sposato una causa così importante nel ventennale del nostro sodalizio, nel ricordo di chi continua a vivere nei nostri cuori attraverso queste iniziative. Quando sono iniziati i nostri primi contatti, Marco Masini già conosceva il nostro impegno dalla voce diretta di alcuni suoi colleghi che si sono esibiti in precedenza a Castelnuovo. Siamo stati da subito sulla stessa lunghezza d’onda: un onore per noi vivere il suo concerto live venerdì, dalle 21,30”. Le offerte della serata, presentata da Alessandra Dellacà e patrocinata da Ministero della Salute, Regione Piemonte, Provincia di Alessandria e Comune di Castelnuovo Scrivia, sosterranno l’operato de “Le stanze della Senologia”: il progetto rispecchia il grande lavoro di squadra tra il mondo del volontariato e quello della medicina. Mattone dopo mattone, virtualmente (tutti i riferimenti su www.associazionefcp.it) ma anche fisicamente (secondo piano ospedale di Tortona), è possibile entrare in contatto con i consulenti di quest’ambiente familiare: “Ogni stanza è una definizione, ogni incontro è un suggerimento – spiega Maria Grazia Pacquola -: qui le donne trovano un contatto diretto con le loro consulenti. Oggi questa “casa” è piena e viaggia a pieno regime: dobbiamo ringraziare l’associazione Franca Cassola Pasquali che paga le prestazioni di tutte queste figure, tranne quella della genetista, di cui si fa carico il “Torneo Doppio Handicap” di Alessandria, nella persona di Elisabetta De Marchi e degli amici tennisti che ci sostengono, sempre attraverso l’associazione Franca Cassola Pasquali”.

C’è una casa nella casa, al secondo piano della Senologia dell’ospedale di Tortona: al suo interno si trovano cinque stanze dove è possibile rifugiarsi. Sono state pensate per accogliere le donne che stanno combattendo la loro battaglia contro il tumore al seno. Il progetto, partito nella primavera 2017 a Castelnuovo Scrivia, rispecchia il grande lavoro di squadra tra il mondo del cosiddetto “terzo settore” e quello della medicina. Grazie all’impegno dei volontari dell’Associazione Franca Cassola Pasquali, che raccolgono fondi tutto l’anno a sostegno della Breast Unit provinciale diretta dalla dottoressa Maria Grazia Pacquola, oggi questa casa viaggia a pieno regime. Non c’è uno spazio più importante dell’altro: tutti sono comunicanti tra loro, interconnessi, utili perché aiutano le pazienti e i loro familiari a non sentirsi soli e disorientati in un momento difficile della loto vita. Sul sito www.associazionefcp.it si trovano tutti i riferimenti per mettersi in contatto con le figure professionali delle “Stanze della Senologia”. C’è “La stanza dei colori”, dove la consulente d’immagine Stella Rampollo insegna alle donne a lavorare sulla propria immagine per migliorarla e per continuare a sentirsi attraenti, nonostante la malattia. Chi si sottopone a chemioterapia, può imparare a vestirsi scegliendo determinati capi, può ragionare sulle simmetrie e indossare con stile una bandana o un foulard. Poco più in là c’è la stanza del “Buongiorno mondo, si riparte” dove, grazie all’estetista oncologica Debora Apollaro e all’osteopata Clara Tallone si continua a parlare di femminilità ma dal punto di vista della pelle e delle tecniche di manipolazione del corpo, che portano a ritrovare equilibrio e benessere. Immancabile lo spazio dedicato al giro vita e prevenzione oncologica a tavola e nelle abitudini di vita, con la stanza “La salute vien mangiando”: qui c’è a disposizione la biologa nutrizionista Stefania Maffei che, in un anno, ha seguito una media di 250 donne. E poi c’è quel “Volersi bene, in famiglia”, dove è la genetista Carlotti Vaccari ad accogliere la paziente (una sessantina all’anno) e ad aiutarla a capire storie personali e familiari di malattia alla mammella e all’ovaio. C’è infine una stanza, quella dei “Lavori in corso”, dove la psicologa Micaela Loconte, che segue le donne, tiene circa 480 colloqui all’anno, mentre la psicologa e psicoterapeuta Barbara Ciconi raccoglie le emozioni dei mariti: un centinaio quelli che, in un anno, si sono rivolti a lei. “Ogni stanza è una definizione, ogni incontro è un suggerimento – spiega Maria Grazia Pacquola -: dobbiamo ringraziare l’associazione Franca Cassola Pasquali che paga le prestazioni di tutte queste figure, tranne quella della genetista, di cui si fa carico il “Torneo Doppio Handicap” di Alessandria, nella persona di Elisabetta De Marchi e degli amici tennisti che ci sostengono, sempre attraverso l’associazione Franca Cassola Pasquali”. Il 7 settembre, alle 21,30, in occasione della 20^ Giornata Franca Cassola Pasquali i responsabili delle “Stanze della Senologia” saliranno sul palco di piazza Vittorio Emanuele a Castelnuovo Scrivia prima del concerto di Marco Masini. Con loro ci saranno Maria Grazia Pacquola, responsabile della struttura dipartimentale senologia Asl provinciale e l’intera équipe multidisciplinare, tra i primi quattro centri di eccellenza in Italia per la diagnosi e la cura del tumore al seno.

Print Friendly, PDF & Email