Giornata mondiale delle vittime dell’amianto

0
366

Tre giorni di eventi dal 27 al 29 aprile

Il 28 aprile è la Giornata Mondiale delle Vittime dell’Amianto e Casale Monferrato, città simbolo della lotta alla fibra killer per l’occasione ospiterà tre giorni di eventi, presentati oggi, mercoledì 18 aprile, nella Sala Consiliare del Palazzo Municipale.

Venerdì 27 aprile si terrà l’evento Vita a Impatto Zero, organizzato da Libera in collaborazione con Legambiente, Confraternita degli Stolti, ANPI, AFEVA, Scuole Insieme e Comune di Casale Monferrato. La manifestazione, dalle 9 alle 12,30 al Parco Eternot – nato proprio dove un tempo sorgeva la fabbrica Eternit – si propone di sensibilizzare i ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado all’ecosostenibilità.

Sempre venerdì 27 alle ore 21, al Teatro Municipale si terrà lo spettacolo I PassoCarrabile tra le Corde del Tempo, un viaggio dai nelle canzoni tra musica, parole e danza. Parte dell’incasso sarà devoluto a AFEVA. Informazioni, prenotazioni e biglietteria direttamente presso il Teatro in piazza Castello 9: 0142 444314 (martedì, mercoledì e giovedì dalle 9 alle 12,30 e dalle 14 alle 17, venerdì dalle 9 alle 12,30). Posto unico 10 euro.

Sabato 28 aprile il Teatro Municipale ospiterà a partire dalle ore 9 l’evento Per non dimenticare. Aprirà la mattinata a ingresso gratuito l’esibizione degli alunni del corso a indirizzo musicale della Scuola Media Trevigi. Dopo i saluti del sindaco Titti Palazzetti, del presidente di AFEVA Giuliana Busto e delle altre autorità, il programma vedrà il coinvolgimento della giornalista Rosy Battaglia e del documentarista Marco Balestra che proietteranno il film La rivincita di Casale Monferrato. Quindi si svolgerà la cerimonia di premiazione della seconda edizione del Premio Vivaio Eternot alla presenza dell’artista Gea Casolaro, autrice dell’omonimo monumento; il riconoscimento va a coloro che si sono distinti per l’impegno profuso nella cura, la ricerca, la diffusione dell’informazione, in importanti e significative azioni di bonifica, nelle battaglie sociali e legali legate ai danni causati dall’amianto. Ai vincitori verrà consegnata una pianta di Davidia, prodotta all’interno del Vivaio Eternot, monumento vivo del Parco Eternot che rappresenta la lotta che il territorio casalese ha realizzato negli anni e che continuerà a portare avanti in tema di amianto. Le piantine consegnate come premio saranno destinate a volare lontano “per sviluppare profonde radici di giustizia” come un vero e proprio “Oscar” della lotta all’amianto.

Nell’ambito della cerimonia di premiazione verrà presentato il video musicale realizzato Franco Pistono per Arpa Piemonte e dedicato al Parco Eternot e alla rinascita della città.

Seguirà la testimonianza del “prete operaio” Bernardino Zanella che visse all’Eternit i primi tempi di lotta, quindi ci saranno le testimonianze di alcuni malati.

Tutta la mattinata sarà scandita dagli intermezzi musicali de “I Passo Carrabile”.

Alle ore 11 circa ci si trasferirà al Parco Eternot per la cerimonia in ricordo delle Vittime con benedizione della targa a nome di CGIL, CISL, UIL e AFEVA.

Ancora sabato 28, alle ore 18, al Parco Eternot verrà celebrata una messa in memoria delle Vittime (in caso di maltempo la celebrazione avrà luogo alla Chiesa del Ronzone).

Domenica 29 aprile, alle ore 17,30, allo Stadio Natal Palli si terrà la partita esibizione Un Goal per il futuro con la Nazionale Cantanti e la formazione dei Resilienti del Monferrato. L’incasso sarà devoluto a Vitas Onlus per la ristrutturazione dell’Hospice di Casale Monferrato. Tutte le informazioni per acquistare i biglietti possono essere trovate telefonando al numero 0142 444330 e nell’apposita sezione sul sito del Comune di Casale Monferrato al link http://www.comune.casale-monferrato.al.it/cantanti2018.

A rappresentare la selezione di artisti e a invitare all’acquisto dei biglietti, hanno partecipato alla conferenza stampa odierna Pierdavide Carone, Gino Latino e Sandro Giacobbe.

«Abbiamo scommesso di riportare allo stadio lo stesso numero di persone registrato in occasione della nostra ultima visita, 9 anni fa. Il nostro impegno è enorme e contiamo su tanta gente perché si possa gratificare con il sorriso  tutto quello che succederà in questi giorni a Casale Monferrato» ha spiegato Giacobbe.

Il 1 maggio, una delegazione cittadina, guidata dall’assessore alla cultura Daria Carmi e composta da tre studenti delle scuole superiori cittadine, in rappresentanza dell’impegno profuso dagli istituti di Casale Monferrato nel coinvolgimento dei giovani nella lotta all’amianto, sarà ospite al Concerto del 1 maggio a Taranto (e agli incontri dedicati ai temi della tutela della salute in ambito lavorativo come diritto fondamentale) su invito di Michele Riondino, tra i promotori della manifestazione.

Print Friendly, PDF & Email