L’Europa è l’Italia

0
992

A Roma, il 4 novembre 1950, fu firmata la prima Convenzione europea dei diritti dell’uomo che affermava i diritti inviolabili dei singoli cittadini, quali la dignità e la libertà, l’uguaglianza e la solidarietà e su questi principi iniziò la costruzione dell’Europa Unita; ebbene, l’unico Paese che si sta comportando secondo questi principi è l’Italia; con l’operazione Mare Nostrum sono stati salvati 100mila esseri umani con le sole forze della nostra nazione e la grandezza degli uomini e delle donne che ne fanno parte. Se quei principi significano ancora qualcosa, allora gli italiani sono gli unici veri cittadini europei a dispetto dei nostri conti, dei nostri bilanci e dello spread. Le nazioni che comandano e ci comandano non hanno mosso un dito per tradurre in realtà quei valori. Non abbiamo molti motivi per essere orgogliosi di essere italiani, ma, di certo, quello che ha documentato RAI 3 sulle operazioni di soccorso della nostra Marina Militare, dell’azione dei volontari e dei singoli abitanti ci fa davvero sentire fieri e patriotici. Contrari o favorevoli all’operazione Mare Nostrum, sta di fatto che noi abbiamo fatto il nostro dovere seguendo quei principi umani fondamentali, e pertanto, noi siamo l’Europa; ora tocca agli altri stati membri, in concertazione, dimostrare quanto europei sono davvero a meno che non strappino la carta dei diritti umani e la sostituiscano con quella dei principi economici e degli interessi finanziari.

Fausta Dal Monte

Print Friendly, PDF & Email