In arrivo la TARI 2019

0
417

Il Comune di Alessandria e il Consorzio di Bacino Alessandrino comunicano che sono in spedizione e consegna, tramite Agenzia Entrate Riscossione, gli avvisi di pagamento relativi alla Tassa Rifiuti anno 2019 (TARI).

Il pagamento potrà essere effettuato in unica soluzione, ovvero in tre rate con le seguenti scadenze:

 

prima rata: 30 marzo 2019

seconda rata: 30 giugno 2019

terza rata: 30 settembre 2019

oppure rata unica: 30 giugno 2019

 

Qualora la ricezione dell’avviso avvenga in prossimità oppure oltre il 30 marzo 2019, il pagamento si intende regolare se effettuato entro e non oltre 10 giorni dall’effettivo ricevimento.

Per qualsiasi comunicazione è possibile rivolgersi al Consorzio di Bacino Alessandrino, via Plana n. 18, il lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 (il giovedì l’ufficio è chiuso al pubblico), al numero di telefono 0131-236476 e ai seguenti indirizzi:

 

Il pagamento può essere effettuato presso:

  • gli sportelli di Agenzia delle Entrate – Riscossione – Spalto Gamondio 1- Alessandria, senza costi aggiuntivi.
  • gli sportelli di qualsiasi agenzia di Poste Italiane sull’intero territorio nazionale;
  • gli sportelli di qualsiasi Banca sull’intero territorio nazionale;
  • gli sportelli automatici Bancomat delle banche che forniscono il servizio con l’indicazione del numero riportato sul relativo bollettino;
  • le tabaccherie abilitate;
  • le ricevitorie abilitate SISAL, LOTTOMATICA e degli ulteriori istituti di pagamento autorizzati;

online:

  • sul sito agenziaentrateriscossione.gov.it ovvero utilizzando l’APP Equiclick attraverso la piattaforma pagoPA;
  • utilizzando il servizio di Home Banking messo a disposizione dalle Banche che offrono il servizio CBILL.

 

Con l’occasione si precisa che:

  • gli utenti i quali abbiano ricevuto, nell’anno 2018, avvisi di accertamento per differenza metri, saranno oggetto di conguaglio senza ulteriori oneri, per le annualità 2018 e 2019;
  • per le utenze domestiche si tiene conto del nucleo famigliare risultante dall’anagrafe al 1° gennaio di ogni anno e le eventuali variazioni decorreranno dall’anno successivo e verranno rilevate direttamente dagli uffici senza necessità di richiesta;
  • i soggetti che si trovano in condizioni di disagio, con un indicatore ISEE da €0,00 ad €8.000,00, possono ottenere una riduzione che va dal 10% al 60% presentando apposita richiesta entro la scadenza dell’ultima rata.

 

Print Friendly, PDF & Email