Definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento ex D.L. n. 34 del 30/04/2019: approvato all’unanimità il Regolamento dal Consiglio Comunale di Alessandria

0
423

Durante il Consiglio Comunale del 20 giugno 2019, è stata approvata all’unanimità una proposta relativa al Regolamento per la definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento riferite alle entrate del Comune di Alessandria anche tributari.

In base all’art. 15 del Decreto-Legge n. 34/2019 (convertito in Legge n. 58/2019 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 151 del 29/06/2019) “Estensione della definizione agevolata delle entrate regionali e degli enti locali” viene prevista la possibilità per i Comuni di disporre la definizione agevolata delle proprie entrate, anche tributarie, non riscosse a seguito di provvedimenti di ingiunzione di pagamento, di cui al Regio Decreto n. 639 del 1910, notificati negli anni dal 2000 al 2017.

 

«La proposta della Giunta Comunale che il Consiglio ha validato — sottolinea l’Assessore Cinzia Lumierapresenta degli evidenti vantaggi sia per i cittadini contribuenti, che per lo stesso Comune di Alessandria. Si tratta, infatti, di una vera e propria opportunità anche per l’Amministrazione Comunale che consente ai cittadini e le imprese esposti ad attività di accertamento fiscale e/o a procedure di recupero coattivo di sanare le loro posizioni debitorie. Questo provvedimento ristabilisce uniformità di trattamento tra i contribuenti nei confronti dei quali sia stata attivata la riscossione coattiva mediante ruolo e quelli per i quali sia stata utilizzata la procedura dell’ingiunzione di pagamento».

 

L’adesione alla definizione agevolata comporta l’esclusione delle sanzioni applicate nell’atto portato a riscossione coattiva tramite ingiunzione di pagamento; sono escluse le sanzioni diverse da quelle irrogate per violazioni tributarie e che, con riferimento alle sanzioni amministrative per violazione del codice della strada, la definizione agevolata comporta l’esclusione degli interessi moratori e della maggiorazione di un decimo per ogni semestre prevista dall’art. 27 della legge n. 689 del 1981.

La specifica istanza deve essere presentata entro il 15 settembre 2019.

Il Comune (o il concessionario) entro il 15 ottobre 2019 comunica ai debitori che hanno presentato la comunicazione l’ammontare complessivo delle somme dovute, le modalità di pagamento, nonché l’importo delle singole rate, il giorno e il mese di scadenza di ciascuna di esse, attendendosi ai seguenti criteri:

 

  1. versamento unico: entro il 15 novembre 2019;
  2. versamento in un massimo 8 (otto) rate bimestrali di pari importo che non può essere inferiore a € 100,00: a partire dal mese di novembre 2019. Nel caso di versamento dilazionato in rate si applicano gli interessi previsti nel regolamento generale sulle entrate.

 

L’Ufficio Tributi del Comune di Alessandria è a disposizione per informazioni dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 in Piazza Giovanni XXIII n. 6, Alessandria.

Telefono 0131.515545 – Centralino tel. 0131-316511 – fax 0131-515532

e-mail: tributi@comune.alessandria.it – PEC: comunedialessandria@legalmail.it

Print Friendly, PDF & Email