Dibattito tra Sindacati e Comune di Alessandria

0
267

I Sindacati Cisl e Uil hanno attaccato la giunta comunale presieduta da Rita Rossa; sottolineando come questa ancora non abbia definito il futuro dei lavoratori dell’azienda speciale; ovvero quella che si occupa della gestione dei servizi educativi; inadempiendo gli obblighi imposti dalla legge. Il sindaco ha replicato definendo ingiusto l’attacco; in quanto questa amministrazione comunale è in costante trattativa con i lavoratori.

Comunicato di Cisl e Uil:

Le Organizzazioni Sindacali di Categoria CISL FP e UIL FPL ; stigmatizzano il comportamento dell’Amministrazione Comunale di Alessandria che a tutt’oggi; non ha ancora provveduto ad informare le OO.SS. In merito al trasferimento del personale comunale; dipendente presso i servizi educativi; coinvolti nel passaggio di gestione alla nuova Azienda speciale.

In particolare l’informazione sui criteri e tempistiche di detti trasferimenti non sono ancora stati comunicati come invece è previsto dalla normativa di legge vigente.Restano i dubbi e le perplessità da parte delle scriventi Organizzazioni Sindacali sia sulla procedure adottate sia in merito alle garanzie di tutela per la salvaguardia dei posti di lavoro dei dipendenti a tempo indeterminato che precari.Fabrizio Sala Segretario CISL e Paola BISIO Segretario UIL della Funzione Pubblica; ritengono urgente e improcrastinabile definire tali aspetti; anche perche’ l’atteggiamento latitante dell’Amministrazione potrebbe creare i presupposti per una denuncia al Giudice del Lavoro per “Attivita’ anti Sindacale”.

Il Nostro compito; ribadiscono entrambi i Segretari; resta prioritariamente quello di tutelare sia il lavoro che i lavoratori; pur coscienti della situazione contingente e straordinaria in cui si trova a dover decidere l’Amministrazione del Comune di Alessandria.

La risposta della giunta comunale:

Il sindaco; Maria Rita Rossa; ha così commentato le dichiarazioni espresse in un comunicato stampa delle Organizzazioni Sindacali CISL FP e UIL FPL:

“Siamo veramente sconcertati per un atteggiamento che riteniamo ingiusto da parte delle Organizzazioni Sindacali: questa amministrazione in 2 mesi ha affrontato e risolto un problema annoso con una soluzione che tutela il servizio e la sua qualità. Ricordiamo che la soluzione alternativa era l’appalto alle cooperative; che non è negativa di per sé; ma che in questo specifico settore sarebbe stata disastrosa andando ad incidere sulla continuità del progetto educativo; visto il forte turn over del personale. Per quanto riguarda i rapporti con i sindacati ritengo che nessuna amministrazione abbia mai fatto tanti incontri con le RSU ed è offensivo per la stessa intelligenza dei sindacalisti affermare il contrario; visto che abbiamo incontrato le rappresentanze aziendali anche il giorno successivo al Consiglio comunale del 9 agosto. Gli uffici stanno lavorando alla stesura del contratto di servizio dell’azienda speciale che è stata creata anche a tutela dei posti di lavoro e della qualità del servizio. Se a fine giugno avessimo deciso di appaltare il servizio; per effetto della “spending review” oggi sarebbero probabilmente in pericolo anche i posti di lavoro a tempo indeterminato. Questo non diminuisce per nulla la nostra volontà di collaborare con le organizzazioni sindacali per cercare insieme le soluzioni migliori per il personale e per i cittadini; ma; certo; atteggiamenti di questo tipo amareggiano non poco”.


Print Friendly, PDF & Email