Degustazioni ed eventi per una vetrina d’eccezione: #Foodforlove, amore per il cibo

0
744

Riceviamo e pubblichiamo un invito della Coldiretti Alessandria.

Da oggi al 2 giugno Coldiretti Piemonte sarà di scena ad Expo, al Palazzo Coldiretti (ingresso Cardo Sud) con i suoi prodotti enogastronomici d’eccellenza.

Nove giorni che costituiranno una vetrina importantissima dove anche Coldiretti Alessandria e i suoi produttori avranno un ruolo da protagonista. Infatti, nelle giornate del 31 maggio e del 2 giugno, le aziende alessandrine avranno uno spazio tutto per loro dove poter presentare e far assaporare al grande pubblico la qualità di un territorio unico.

Degustazioni ma non solo, anche eventi che sapranno richiamare l’attenzione dei visitatori, di grandi e piccoli, dove il rispetto il cibo, la buona tavola e la biodiversità incontreranno tradizione, innovazione e qualità.

Partendo da quel “no Farmers no party” ci si snoderà attraverso un tripudio di fragranze e sapori che animerà il Farmers Inn tra cibo, degustazioni, show cooking, laboratori, musica etnica e gruppi folcloristici in costume.

PiamontiAMO sarà il comune denominatore: ossia l’amore per il cibo, la terra e le tradizioni locali. E, a sottolineare questo amore anche l’hashtag ideato ad hoc: #Foodforlove. Chi invece vorrà contribuire con un’offerta ad un’iniziativa benefica, riceverà Bag for love: un sacchetto contenente riso dei produttori di Campagna Amica.

Parte del ricavato andrà a favore dell’Associazione CasaOz Onlus (www.casaoz.org) con cui Coldiretti Piemonte collabora da tempo e che, da anni, offre a Torino accoglienza, assistenza e conforto ai bambini che incontrano la malattia ed alle loro famiglie.

Domenica 31 maggio le iniziative prenderanno il via alle 10.30 con il progetto didattico “Giallo come il miele” promosso dall’associazione Culturale “Amici ed ex Allievi del Liceo Scientifico di Alessandria” e dalla Coldiretti di Alessandria che ha la finalità di riscoprire e salvaguardare i prodotti tipici locali nell’ottica di un’approfondita conoscenza di ciò che offre il territorio. Con Giuseppe Pitarresi, apicoltore di Casale Monferrato, i bambini avranno modo di scoprire attraverso un percorso interattivo, il fantastico mondo delle api: la loro organizzazione sociale, la cooperazione, la relazione di interdipendenza tra le api e l’ambiente, i metodi di produzione dell’apicoltura biologica.

Proseguiranno nel pomeriggio con “A colpi di mestolo”, uno Show Cooking, una “Prova del cuoco” tra Stefania Grandinetti, presidente Provinciale e Regionale Terranostra e lo chef stellato Andrea Ribaldone: saranno protagoniste le ricette della cucina tradizionale della dieta mediterranea, una su tutte il vitello tonnato.

L’obiettivo è quello di ricreare attraverso il cibo un’esperienza che faccia capire che dietro ai piatti c’è rispetto per la materia prima, studio, tecnica e… sperimentazione.
“Colpi di mestolo” dunque, tra la cucina tradizionale e quella sperimentale. I piatti proposti saranno frutto di discussioni e profondi ragionamenti. Nessuna sbavatura nella presentazione, nella cottura e nell’accostamento dei sapori.

Chi sarà più convincente? La cucina stellata o quella agrituristica? A voi la parola… noi non abbiamo dubbi!

In serata è prevista la presentazione del libro “Mangiar sano con le erbe”. L’uso delle erbe in cucina è per Anna Maria Rivera, da sempre, una vera e propria passione che si è concretizzata in una pubblicazione dove sono state raccolte 174 ricette a base di erbe spontanee e infestanti dell’orto.
Quello che un tempo veniva cucinato ed usato per necessità oggi può rivivere offrendo moltissimo: sapori buoni, tutti da riscoprire, tramite un rapporto più sostenibile con l’ambiente e il riscoprendo il piacere di stare a contatto con la natura.

Anna Maria Rivera è titolare dell’agriturismo “Lo Casale” di Arquata Scrivia e ad Expo, durante la presentazione del libro, si cimenterà anche nella realizzazione dei ravioli di Amaranto, una delle gustosissime ricette che si possono trovare nel volume “Mangiare sano con le erbe”. Tutto rigorosamente “in diretta”.

“La nostra partecipazione ad Expo ci inorgoglisce: è una grande opportunità poter presentare i prodotti Campagna Amica del nostro territorio piemontese in una vetrina internazionale che, altrimenti, sarebbe stata per noi inaccessibile” – sostiene Simone Moroni direttore provinciale Coldiretti Alessandria – Con la nostra presenza vogliamo dare forte risalto al legame tra cibo e territorio, riscoprendo anche le tradizioni storiche ed il valore sociale del cibo stesso”.
La giornata sarà allietata dal Gruppo Folkloristico del “Museo della Gambarina” che proporrà danze e canti popolari in costume e dalla degustazione succhi di frutta, pesche sciroppate e torta di nocciola.

“Dentro il padiglione della Coldiretti i produttori sono presenti in prima persona per costruire un contatto diretto, vivo e concreto con i visitatori – ha aggiunto il presidente Coldiretti Alessandria Roberto Paravidino – Gli agricoltori sono il motore dell’expo ma pure i protagonisti assoluti della vita della popolazione mondiale anche se purtroppo viene spesso dimenticato”.

Print Friendly, PDF & Email