Comune di Tortona: si riunita la Commissione Bilancio

0
298

Si è tenuta nel pomeriggio di ierila Commissione Bilanciopresso il Comune di Tortona; presieduta da Antonio Zanardi; con all’ordine del giorno la ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi e verifica degli equilibri di bilancio e la seconda variazione al Bilancio di Previsione 2012.

Lo scorso 14 settembre abbiamo aggiudicato Palazzo Leardi ed ex Mercato Coperto per un importo di 4.178.000;00 euro – ha spiegato il vicesindaco con delega al Bilancio; Carlo Galuppo -. Questa cifra non era compresa nel bilancio di previsione e viene inserita ex novo. Per questo; con la delibera che andremo a discutere nel consiglio comunale di lunedì; oltre a dare atto che le previsioni di entrate e spesa; in termini di competenza; integrata dalle previsioni di cassa della gestione in conto capitale; risultano definite in misura tale da consentire il rispetto degli equilibri di bilancio e dell’obiettivo programmatico del Patto di Stabilità interno andremo ad approvare anche questa variazione di bilancio”.

Nel bilancio di previsione; infatti; erano state inserite le alienazioni di azioni ASMT per un importo pari a 5.460.000;00 euro e di beni immobili per 2.600.000;00 euro.

La prima asta per l’alienazione delle quote societarie è andata deserta e; accogliendo la richiesta pervenuta dal socio privato Iren Emilia S.r.l.; la Giunta ha deciso un ribasso del 20 per cento sul prezzo a base d’asta che era pari all’importo di 5.460.000;00 euro; inserito a bilancio. La previsione di entrata iniziale è stata rivista con una riduzione di 1.000.000;00 di euro derivante; appunto; dal ribasso.

Per quanto riguarda gli immobili; invece; in fase di stesura del bilancio si era ipotizzato di vendere l’autoparco di Viale Piemonte; l’ex Orsi e il Gambrinus con valori rispettivamente pari a 1.100.000;00 euro; 900.000;00 euro e 600.000;00 euro.

L’importo totale era di 2.600.000;00 euro: da questi sono stati decurtati i 300.000;00 euro derivanti dai due ribassi d’asta per l’autoparco di Piazzale Piemonte; ma a questi è stato altresì aggiunto l’entrata derivante dall’alienazione di Palazzo Leardi ed ex Mercato Coperto.

In fase di stesura del Bilancio di Previsione – ha spiegato Galuppo – il TAR non aveva ancora emesso la sentenza per cui; prudenzialmente; abbiamo deciso di non inserirli”.

Nella parte entrata l’altra voce che ha subito una variazione considerevole è quella relativa al fondo sperimentale di riequilibrio (più conosciuti come trasferimenti) che è più che raddoppiata rispetto alla previsione iniziale.

Per quanto riguarda la parte di disavanzo prevista per il 2012 pari a 6.325.000;00 euro; qualora l’amministrazione dovesse; entro il 31 dicembre; alienare sia le quote ASMT che altri immobili presenti nel piano delle alienazioni ;che sarà approvato nella seduta di Consiglio di lunedì; potrebbe arrivare a coprire il disavanzo di amministrazione 9.125.000;00 euro.

Anche il Collegio dei Revisori dei Conti; da poco nominati; composto da Paolo Davio in qualità di presidente; da Luciano Bajardi e Francesco Di Pasquale; ha espresso “parere favorevole alla proposta di deliberazione da sottoporre all’esame; all’approvazione ed all’elaborazione del Consiglio comunale; ritenendo preservati; oltre che i principi contabili e di bilancio previsti dalle vigenti disposizioni; anche i canoni di una corretta gestione finanziaria al costante mantenimento dei fondamentali equilibri di bilancio degli enti locali” e ha preso atto “che a seguito delle variazioni indicate vengono rispettati: l’equilibrio di competenza di parte corrente e di parte capitale; la copertura delle spese finanziarie con le entrate a destinazione vincolata e la permanenza degli equilibri di bilancio dopo le variazioni”.

Print Friendly, PDF & Email