Casale: accellerata nelle operazioni di bonifica dell’amianto

0
668

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Casale:

Bonifica Amianto: i progetti conclusi, in corso e quelli programmati
L’assessore Gioanola: «Un ritmo serrato e una decisa accelerazione»

L’assessore all’Ambiente, Luca Gioanola, fa il punto dell’anno 2014 e presenta l’elenco delle attività in corso e programmate per il nuovo anno sul versante della bonifica amianto, sottolineando come «Grazie allo sblocco del Patto di Stabilità abbiamo fortemente accelerato le attività in questi ultimi mesi. Uno spartiacque che ha segnato la possibilità di ripartire con attività ferme da tempo. E con i nuovi trasferimenti del Ministero, in stretta collaborazione con la Regione Piemonte, potremo ulteriormente accelerare nel 2015».

Si parte dagli interventi e dai quasi 2 milioni di euro pagati complessivamente sull’amianto nel 2014, di cui un milione 755 mila euro predisposti da settembre a oggi: «Cifre – ha spiegato l’assessore Gioanola –che saranno versate tra la fine dell’anno e l’inizio del 2015».

Ed ecco nel dettaglio quanto realizzato nella seconda metà del 2014 e la programmazione per il 2015.

Polverino e discariche amianto: ultimate e collaudate le bonifiche del nono lotto aree confinate (sottotetti) e parte del decimo non confinate cortili (resta un solo sito che sarà bonificato nel 2015) e terminato l’iter per l’avvio dei cantieri dell’undicesimo lotto cortili (6 siti); mentre si è avviata la progettazione del dodicesimo lotto cortili. Finanziato, e in via di appalto, il decimo lotto sottotetti (3 siti, per una spesa di 217 mila euro).
Grazie allo sblocco del Patto di Stabilità, nel 2015 saranno bonificati tutti questi indirizzi e si proseguirà con la progettazione, fino all’esaurimento dell’elenco dei siti (restano 34 indirizzi), e l’attivazione delle nuove gare.

«Con lo sblocco del Patto di Stabilità – ha sottolineato l’assessore Luca Gioanola -, negli ultimi mesi del 2014 è stato possibile aumentare la quantità di interventi rispetto agli ultimi anni, e nel 2015 si potranno assicurare continue e costanti bonifiche di polverino e avviare l’appalto per la nuova discarica, un progetto che rientra tra le priorità dell’Assessorato Tutela Ambiente. Nel frattempo è in fase di collaudo l’ampliamento dell’attuale vasca del polverino, intervento che consentirà di avere la capacità di reperire tutto il polverino restante da bonificare. I due obiettivi, quindi, saranno: la realizzazione della nuova discarica amianto e la bonifica del polverino da concludersi già entro fine 2017 se sarà confermato, come speriamo, lo sblocco del patto anche per il biennio 2016-2017».

Contributi ai privati: in queste settimane sono in corso i pagamenti delle bonifiche eseguite, per il totale delle fatture che restavano in sospeso da pagare, che dovrebbero concludersi già nei primi mesi del 2015 e, contemporaneamente, è prevista la revisione della graduatoria con l’invio delle nuove lettere ai beneficiari tra febbraio e marzo 2015.

Coperture fabbricati dei 48 Comuni del Sin – Sito d’Interessa Nazionale: predisposti in questi giorni gli atti di pagamento per i Comuni di Villadeati, Ozzano, Frassinello, Serralunga. Sono circa 82 mila euro e saranno versati tra la fine del 2014 e l’inizio 2015.

«Un’attività serrata, un programma deciso e determinato – ha concluso l’assessore Luca Gioanola – per la prioritaria attività di bonifica della città e del territorio».

Con lo sblocco del Patto, l’assessorato potrà nel 2015 prevedere circa 5 milioni di euro di spesa: 790 mila euro per il polverino, oltre un milione di euro per la discarica, fino a 2 milioni di euro per i contributi ai privati, oltre 700 mila euro per il Parco Eternit e fino a 400 mila euro per la bonifica dei tetti pubblici dei Comuni del Sin.

Print Friendly, PDF & Email