Candidatura del Comune di Alessandria al bando per l’attivazione di cantieri di lavoro per persone disoccupate over 58 della Regione Piemonte

0
428

Entro il 31 ottobre il Comune di Alessandria,  su proposta della Giunta Comunale, presenterà la propria  candidatura al bando della Regione Piemonte per l’attivazione di  n. 2 cantieri di lavoro per interventi di pubblica utilità di cui potranno beneficiare disoccupati over 58.

L’Amministrazione comunale ha ritenuto opportuno utilizzare questa importante occasione offerta dalla L.R. n. 34/2008 per attenuare le difficoltà sul piano occupazionale nel proprio territorio. Il Servizio Lavoro e Formazione Professionale dell’Ente, pertanto, ha effettuato una ricognizione nei vari settori fornendo tutte le informazioni necessarie finalizzate alla presentazione dei progetti, ivi compresi gli ambiti di applicazione, a seguito della quale sono stati proposti i seguenti progetti di cantiere di lavoro:

  1. ‘I depositi librari della Biblioteca Civica Francesca Calvo’ con l’inserimento di n. 3 cantieristi per 25 ore settimanali e complessivi 260 giorni lavorativi; il progetto presentato si propone di realizzare un intervento di riordino sui fondi librari per rispondere alle esigenze di una conservazione più efficiente dei materiali, di un miglioramento del servizio tramite il reperimento più celere di libri, fascicoli e opuscoli richiesti in sala di consultazione, di un ampliamento della fruibilità del patrimonio della biblioteca da parte dell’utenza;
  2. Mi curo di te: in simbiosi con l’ambiente’ che prevede l’inserimento di 6 cantieristi per 25 ore settimanali e complessivi 260 giorni lavorativi. Il progetto vorrebbe promuovere azioni dirette di cittadinanza attiva in campo ambientale attraverso interventi sul verde presente in alcune aree verdi non generiche (Isola delle Sensazioni e Orti in Città, aree verdi cimiteriali, specchi d’acqua artificiali) e interventi di riqualificazione sulle oltre 360 fioriere cittadine per attrezzarle per una maggiore resistenza agli effetti del riscaldamento globale .Attraverso la collaborazione con il Giardino botanico comunale ‘D. Bellotti’ le attività del progetto non avranno una operatività meramente manutentiva, se pur straordinaria, ma una finalità che prevede il coinvolgimento delle scuole e della cittadinanza attraverso eventi e lezioni in ambito ecologico/ambientale.

In caso di approvazione dei progetti da parte della Regione Piemonte, con un avviso pubblico, saranno reperiti complessivamente nove lavoratori con i seguenti requisiti:

  • aver compiuto i 58 anni di età e non aver maturato i requisiti pensionistici;
  • essere residenti in via continuativa nel territorio della Regione Piemonte nei 12 mesi precedenti la data di presentazione della domanda;
  • risultare disoccupati (ai sensi del D.Lgs. 150/2015) e non percepire ammortizzatori sociali
  • non essere inseriti in altre misure di politica attiva, compresi altri cantieri di lavoro.

Per tutti i lavoratori utilizzati nei canteri di lavoro saranno effettuati corsi di informazione e formazione e agli stessi saranno forniti gli opportuni dispositivi di protezione individuale.

Ai lavoratori sarà corrisposta direttamente dall’INPS, su autorizzazione della Regione Piemonte,  l’indennità giornaliera prevista sulla base delle ore svolte e comunicate dal Servizio Formazione Lavoro e Orientamento Professionale del Comune di Alessandria, a seguito della  presentazione da parte dei Servizi coinvolti dell’elenco dei soggetti e delle ore lavorate.

Saranno a carico dell’Amministrazione Comunale i costi relativi alle spese per la sicurezza e alle coperture assicurative (INAIL e R.C.), oltre ai costi relativi all’acquisto delle dotazioni per la sicurezza (D.P.I.) e al riconoscimento dei buoni pasto.

Il versamento degli oneri previdenziali sarà effettuato dall’Amministrazione secondo le modalità previste da INPS e oggetto di rimborso trimestralmente da parte della Regione.

Print Friendly, PDF & Email