Un anno dalla tragedia di Brindisi

0
507

Era il 19 maggio 2012 quando davanti all’istituto “Morvillo-Falcone” di Brindisi esplodono tre bombe al GPL che uccidono la sedicenne Melissa Bassi e feriscono parecchie persone, quasi tutti studenti giovanissimi.

Autore del folle gesto Giovanni Vantaggiato, che confessò di voler colpire il tribunale, limitrofo all’istituto.

 

N.C.

Print Friendly, PDF & Email