Sbarca ad Acqui Terme il biennio del corso di studi dell’istituto Nautico “Leon Pancaldo”

0
745

Tutti a bordo con la Marina.

Nuove opportunità per i ragazzi e le ragazze che sognano la vita in mare trasformando la passione per la navigazione in una professione.

I ragazzi e ragazze acquesi appassionati di nautica e i giovani che vorranno entrare nella Marina Militare potranno rimanere nella propria città fino al secondo anno di scuola superiore. Ad Acqui Terme è in arrivo presso l’Istituto Secondario Superiore “F. Torre” (ITIS per periti industriali) il nuovo biennio nautico già convenzionato con il triennio finale dello storico Istituto Nautico “Leon Pancaldo” di Savona. Una grande opportunità grazie alla lungimirante caparbietà dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia di Acqui Terme-Ponzone gruppo “Giovanni Chiabrera” e alla disponibilità del nuovo Dirigente Scolastico dell’Istituto professor Claudio Giovanni Bruzzone unitamente al nuovo Dirigente del Nautico savonese professor Alessandro Gozzi.
Il corso potrà partire già nell’autunno del 2013 ed alle normali materie dei corsi degli istituti tecnici (italiano, matematica, geometria ecc.) saranno affiancate quelle di tipo nautico-militare necessarie a formare i futuri ufficiali della marineria italiana secondo i canoni secolari e perciò più che consolidati sia negli storici istituti nautici che nel glorioso liceo navale militare “Morosini” di Venezia.

Sotto il profilo pratico, nel biennio saranno previste attività nei vari laboratori, tra i quali uno di eccellenza del Nautico di Savona, infatti sarà pianificato un programma di trasferte nella città ligure sulla nave scuola “Leon Pancaldo” per attività a bordo sia in porto che con uscite in mare: sull’imbarcazione a vela armata dai Marinai d’Italia, visite a cantieri navali, campi di vela estivi con la Marina Militare, con la Guardia Costiera.

Alla fine del biennio e quindi di quel periodo di maturazione coincidente con il compimento del 16mo anno di età, gli allievi senza esami integrativi e atti burocratici ulteriori, eccellentemente preparati, cambieranno sede scolastica trasferendosi al nautico savonese per il triennio finale scegliendo la specializzazione desiderata, ovvero “coperta” per i futuri allievi ufficiali di navigazione aspiranti al titolo di comandante, o “macchine” per i futuri allievi ufficiali tecnici di impianti marittimi aspiranti al titolo di direttore di macchine.

A Savona troveranno un istituto storico, il nautico Leon Pancaldo, fondato nel lontano 1856 sotto l’egida allora della Regia Marina, dove per i numeri degli allievi e la professionalità del corpo insegnanti saranno amalgamati in un vero e proprio equipaggio in seno al quale formarsi ai più alti livelli professionali.

Anche nel triennio continueranno le attività extra-curriculari di indirizzo tra le quali gli imbarchi sulle navi scuola a vela della Marina Militare (Vespucci-Palinuro-Nave Italia) e sui velieri esteri dove si acquisisce anche la pratica dell’inglese marittimo, oltre ad eventuali imbarchi ed esperienza su navi mercantili.

Sia ad Acqui Terme, nel primo biennio nautico, che a Savona, nel triennio finale, sono previste apposite convenzioni in convitti a favore degli alunni provenienti da fuori provincia al fine di agevolare gli studenti in una scelta ben articolata e ponderata.

 

Giampi  Grey

Print Friendly, PDF & Email