Ogni giorno, un itinerario

0
368

Percorsi tematici ed escursioni quotidiane per scoprire un particolare della città e dei dintorni

Un’estate ricchissima di iniziative culturali per tutti i gusti

Ogni giorno della settimana dedicato ad un particolare della città, ad un percorso tematico o escursione per visitare le bellezze dei dintorni. È la nuova iniziativa dell’assessorato al turismo in collaborazione dell’ufficio di promozione turistica Iat. A partire dal 20 maggio, dal martedì al venerdì non mancherà occasione di scoprire qualcosa di nuovo. Al martedì saranno visitabili villa Ottolenghi ed i giardini riconosciuti; il mercoledì un tour nell’Acqui ebraica; il giovedì e venerdì si alterneranno i percorsi nell’Acqui romana e classica. Dopo il successo riscontrato negli ultimi anni con le visite guidate nel centro della città l’idea è quella di allargare l’offerta coordinando le varie iniziative in atto. E si parte così dalla visita alla maestosa Villa degli Ottolenghi, rinnovata nel suo splendore da Vittorio Invernizzi; il giardino formale di Piero Porcinai rappresenta una tra le meraviglie d’Europa vincitore dell’European Garden Award del 2011. L’Acqui ebraica, grazie alla passione e ricerca di Luisa Rapetti, rappresenta un viaggio alla scoperta degli antichi valori e monumenti della comunità ebraica acquese; il cimitero monumentale è tra i più importanti resti che la storia ha lasciato alla città.
Non manca sicuramente la storia dell’antica Roma con i percorsi culturali ed artistici di Acqui romana ed Acqui classica. Due itinerari che si alternano tra borgo San Pietro, borgo Cisterna e borgo Nuovo attraversando terzieri e palazzi di un certo rilievo storico. Il primo parte da alcuni simboli religiosi della cittadina termale come il Duomo, consacrato da San Guido nel 1067 (vescovo e patrono della città) ed all’interno del quale si trova il famoso “Trittico del Bermejo”, opera della vergine di Montserrat risalente al 1400, e la basilica dell’addolorata “San Pietro”, risalente al IX secolo d.c., bene prezioso per la comunità dei credenti poiché è stata la prima cattedrale della città. Con Acqui romana si offre invece un percorso dell’antica Roma con la visita ai chiostri, giardini e monumenti tra cui la fontana pubblica, la piscina romana ed il Castello dei Paleologi, oggi sede del museo archeologico dove sono esposti interessanti resti anche dell’età pre-romana, medioevale di Acqui Terme.

Giampi Grey

Print Friendly, PDF & Email