Novi e le sue scuole

0
895

L’anno scolastico a Novi Ligure è iniziato all’insegna delle polemiche e dei malcontenti. Al centro delle polemiche il liceo E. Amaldi, dove un’ intera classe nella sede di viale Saffi è stata costretta per più di un mese a fare lezione su sedie munite di scrittoio a causa dell’assenza di banchi, la cui consegna è stata ritardata dalla ditta a cui l’istituto, nel corso dell’estate, si è rivolta per l’acquisto.
Il complesso scolastico di viale Saffi è stato teatro anche del disagio causato ad alcuni alunni dell’istituto Ciampini-Boccardo con il guasto al montascale per studenti disabili, la cui costosa riparazione ha messo in luce la possibilità di costruire in futuro uno scivolo per disabili in uno degli ingressi sul retro dell’edificio, così da evitare il ripetersi di tali situazioni scomode.
Nonostante ciò, parte delle scuole novesi, negli ultimi quattro anni, sono state oggetto di interventi di manutenzione straordinaria coordinati dal comune della città. Tra questi gli interventi alla scuola primaria Rodari, riguardanti la copertura del tetto, rimessa a nuovo di infissi e pavimenti e l’imbiancatura. Anche i due asili nido comunali hanno subito importanti lavori di ristrutturazione, idem l asilo nido Girasole, di cui è stata rinnovata la copertura. Lo scorso autunno, grazie ai progetti di pubblica utilità, è stata sistemata la facciata della scuola media Doria, la quale è stata oggetto anche di un intervento per la messa a norma in base alle nuove norme antisismiche.
Nel 2014 il comune di Novi Ligure ha partecipato al bando “Scuole sicure”, vincendo ben due bandi per un totale di 1.000.000 di euro indirizzati ad interventi presso la scuola media Boccardo e la scuola per l’infanzia Solerino, i quali sono stati portati a termine ad inizio di questo mese.

 

Federica Riccardi

Print Friendly, PDF & Email