Montaldo rosa: vince una donna

0
350

Dalla continuità al cambiamento. Un po’ bizzarra questa tornata elettorale nei paesi dell’Acquese. A Montaldo Bormida, paesino di 687 abitanti, vince per la prima volta un sindaco donna. Barbara Ravera, candidata con la lista “Progetto per Montaldo”, vince con il 52,42 % dei voti (222) mentre Andrea Scarsi, candidato per la lista “Rinascere”, deve accontentarsi del secondo posto con il 37,26 % (158), che gli vale come consigliere di opposizione. Terzo Roberto Rainoldi, per la lista “In Comune”, con il 10,37 % dei voti (44), che non bastano per entrare in Consiglio, così composto da 6 consiglieri, di cui 4 donne. “Rivolgiamo un sentito ringraziamento a tutti i montaldesi che ci hanno sostenuto con il loro voto e ci hanno voluto dimostrare la loro fiducia – fanno sapere dalla lista “Progetto per Montaldo” -. Confermiamo il nostro impegno a dedicare ogni energia al bene di Montaldo con la ferma determinazione a rappresentare tutti i cittadini e lavorare insieme serenamente con un unico obiettivo comune: il nostro Paese”. Un po’ delusa la lista del candidato Scarsi, che si riproponeva con una linea vicina all’ex sindaco Rinaldi, scomparso lo scorso anno. Nel piccolo paese di Malvicino, 93 abitanti, vince invece la continuità con il candidato a sindaco Francesco Nicolotti, lista “Spiga di grano” che vince con l’86,44% dei voti e succede all’ex primo cittadino Carla Cavallero in Curti, candidata nella stessa lista. Un pugno di voti al concorrente, Antonino Buffa, lista “Democrazia Cristiana Piemonte”. A Monastero Bormida, paesone di 981 abitanti, vince, invece, l’unica lista presente “Uniti per Monastero” con l’87,9% di voti (601) con Ambrogio Spiota nuovo sindaco.

 
Giampi Grey

Print Friendly, PDF & Email