Molina: tutelare i lavoratori

0
514

Il mantenimento delle concessioni delle acque in mano pubblica, le garanzie sul patrimonio e sui tempi di realizzazione degli investimenti offerti, ma soprattutto la piena tutela dei lavoratori. Sono questi i punti cardine che il Consiglio di Amministrazione delle Terme s.p.a. si è impegnato ad inserire nel bando europeo per la gestione delle terme acquesi. “In linea con le indicazioni della Regione, che nell’estate 2013 ha deciso in sede di riordino del sistema delle partecipate l’opzione per la concessione anziché per la vendita, in stretta collaborazione con Finpiemonte Partecipazioni, stiamo lavorando per individuare la soluzione in una gestione trentennale affidata a privati che si impegnino a realizzare”, fanno sapere dal cda termale. Non appena Finpiemonte farà pervenire le proprie considerazioni con la nuova eventuale riedizione del bando, il CDA, dopo un esame approfondito, procederà alla sua approvazione e successiva pubblicazione. Secondo il presidente Roberto Molina, i tempi sono ormai maturi con la pubblicazione del bando entro fine febbraio.

Giampi Grey

Print Friendly, PDF & Email