Mense scolastiche: rapporto qualità prezzo?

0
467

L’ipotesi più probabile è l’esternalizzazione del servizio, che potrebbe concretizzarsi con l’affidamento dei refettori scolastici ad Aristor

Alcuni genitori hanno provveduto a ritirare l’iscrizione dei figli. Un segnale che mette a rischio le operatrici del settore

aspal-297x300A pochi giorni dall’apertura delle mense scolastiche cittadine, operatrici e genitori si domandano ancora chi si occuperà di questo servizio durante l’anno scolastico entrante. Al momento in cui andiamo in stampa, l’ipotesi più probabile è l’esternalizzazione del servizio, che potrebbe concretizzarsi con l’affidamento dei refettori scolastici ad Aristor.
Si fanno sempre più flebili quindi le speranze di poter tornare al lavoro delle cuoche di Costruire Insieme, ex Aspal, che da mesi chiedono risposte riguardo la loro posizione lavorativa.
La protesta delle operatrici di C.I. si è sostanzialmente divisa in due gruppi: uno che fa riferimento alla Cgil, più cauto ed accondiscendente, ed un altro vicino alla sigla sindacale USB, che non ha mai nascosto di voler accendere i toni del confronto.
L’amministrazione comunale ha comunque sempre rispedito critiche e accuse al mittente, rispondendo che “il diritto al lavoro è riconosciuto e tutelato dalla maggioranza, che si sta occupando di salvare quanti più posti di lavoro possibile”.
La situazione preoccupa anche le famiglie dei bambini, costrette a pagare la retta scolastica portata al massimo dalle norme sul dissesto, che ora chiedono che la qualità del servizio venga mantenuta sugli standard degli scorsi anni.
Per questo motivo, alcuni genitori hanno già provveduto a ritirare l’iscrizione dei figli per affidarli a strutture private o a baby sitter, mettendo così a rischio anche i posti delle operatrici attualmente in regola, ipotesi che, comunque, non dovrebbe avverarsi per questo anno scolastico. Rimane, però, un serio campanello d’allarme che l’amministrazione comunale non può ignorare per l’avvenire…

Marcello Rossi

Print Friendly, PDF & Email