Mense a rischio chiusura

0
490

Interrogazione del consigliere regionale PDL, Marco Botta, a Palazzo Lascaris per fare chiarezza sulla vicenda che coinvolge 128 dipendenti

“Chi garantirà i pasti ai bambini delle scuole di Alessandria e Valenza?”. È quanto si è chiesto il Consigliere Regionale del Piemonte Marco Botta, che ha presentato un’interrogazione a Palazzo Lascaris per fare chiarezza sulla vicenda legata alla società Aristor, anche se al momento in cui andiamo in stampa sembra essersi trovata una soluzione-tampone per il breve periodo. “Aristor srl nasce dall’evoluzione del servizio di ristorazione dell’Aspal, è un’azienda a compartecipazione dei comuni di Alessandria e di Valenza e consta di 128 addetti che consentono un’operatività modulare sul territorio.” – spiega Marco Botta – “Aristor oltre a gestire in tutte le sue fasi la ristorazione scolastica e aziendale è in grado di offrire un accurato servizio di catering per manifestazioni, cerimonie, coffee-break, …” La preparazione dei piatti è realizzata da cuochi professionisti coadiuvati da uno staff altamente qualificato: Aristor gestisce con la massima professionalità e cura l’intero iter di produzione e distribuzione dei pasti delle scuole comunali di Alessandria e Valenza. “La capacità produttiva di Aristor è di 6.000 pasti al giorno, la distribuzione è effettuata capillarmente sul territorio con mezzi autonomi coibentati a garanzia dell’integrità del prodotto”. L’assemblea dei soci Aristor ha recentemente deciso di mettere in liquidazione la società. “La decisione è scaturita a causa delle perdite che l’azienda ha accumulato nei confronti di Moses (Monferrato servizi sociali) e degli accantonamenti che ha dovuto effettuare per crediti nei confronti del Comune di Alessandria prima del 31 dicembre 2011. Queste operazioni hanno portato la società in grave perdita” – conclude l’esponente PDL – “Dal 30 novembre non potrà più essere garantito il servizio di ristorazione per i bambini delle scuole alessandrine e valenzane”. Marco Botta chiede inoltre alla Giunta Regionale “quale sia lo stato attuale dei debiti della società Aristor”, quale sia la “situazione dei debiti del Comune di Alessandria verso la società” e “quali siano gli interventi che saranno attuati dalla Regione a sostegno dei dipendenti che sono a rischio licenziamento”.

Print Friendly, PDF & Email