L’associazione degli albergatori non condivide la scelta – E i buoni propositi?

0
396

La gestione del Grand Hotel divide la città

“Stupisce e sconcerta che Terme di Acqui, dopo avere combattuto un’aspra battaglia legale per riottenere il possesso dell’albergo, lo riaffidi agli stessi soggetti dopo avere speso decine di migliaia di euro per liberarsene. Dopo avere pubblicato un bando di gara per l’affidamento della gestione del Grand Hotel,Terme di Acqui ci aveva informati della decisione di procedere a trattativa privata e che, nel frattempo, avrebbe gestito direttamente l’albergo. Il bando originario escludeva esplicitamente tutti i soggetti  che siano incorsi in inadempienze nei confronti di Terme di Acqui, e per questo motivo non ci spieghiamo come mai le Terme e Finpiemonte Partecipazioni possano nuovamente accordarsi con chi non ha valorizzato una struttura simbolo della Città e non  paga l’affitto da diversi mesi”.

Destinazione Grand Hotel…

Dopo alcuni mesi finalmente la decisione è arrivata. “Il Gran Hotel Nuove Terme sarà ancora gestito da Thermae srl”. Questo il primo commento del Presidente di Terme di Acqui s.p.a. Roberto Molina che spiega il motivo di questa decisione presa “a seguito di una transazione legale con gli attuali gestori in attesa delle evoluzioni societarie”. Terme di Acqui aveva infatti aperto una controversia nei confronti di Thermae finalizzata a riacquisire il potere gestionale sull’albergo di piazza Italia ancora in mano alla società privata nonostante fosse scaduto il contratto di gestione.

 

Giampi Grey

Print Friendly, PDF & Email