I dati IAT

0
517

Duemila persone in visita in città da giugno ad agosto. Parlano da soli i dati diffusi dallo Iat, ufficio per la promozione del territorio acquese.
Nonostante la crisi economica, il turismo ha avuto un riscontro positivo con l’aumento delle visite durante l’estate 2014, pari ad un 13 per cento rispetto allo scorso anno. I turisti provengono principalmente Gran Bretagna, Irlanda, Olanda e Belgio.
Non sono mancate le visite di numerosi gruppi di italiani.
L’anno in corso registra oltre cinquemila presenze. “Siamo soddisfatti di questo risultato – sottolinea Mirko Pizzorni, assessore al Turismo della città: grazie al lavoro dell’ufficio Iat, siamo in grado di capire quali sono le esigenze del turista, i flussi ma, soprattutto, la soddisfazione percepita nell’utilizzo dei nostri servizi e nelle visite dei nostri luoghi”.
Il sito www.turismoacquiterme.it è un utile strumento per la prenotazione, l’informazione precisa e puntuale e un modo per divulgare Acqui nel mondo.
Presto sarà tradotto anche in francese.

GG

Print Friendly, PDF & Email