Gli avanzi per il canile

0
496

Accordo del Comune e la Cir Food per ottimizzare le derrate e le rimanenze di cibo

Soddisfazione da parte delle mamme e dei bambini che usufruiscono del servizio

Il cibo avanzato portato al canile di Acqui Terme, la rimanenza di magazzino donata alle associazioni di volontariato. Sono le prime attività benefiche avviate dal Comune con la collaborazione della nuova società privata, CIR FOOD, che gestisce dal mese di ottobre tutte le mense scolastiche della città. “Abbiamo attivato un accordo con il canile di Acqui Terme a seguito di una richiesta dell’associazione locale e previa autorizzazione dell’Asl – dice Andrea della Latta, responsabile di area dell’azienda della ristorazione con sede a Reggio Emilia – Appena rilevata la gestione le rimanenze di magazzino presenti all’interno delle mense le abbiamo consegnate all’ufficio economato che ha subito provveduto a donarle alle associazioni di volontariato”.
Pasta, olio, pelati e altro cibo non deperibile è stato consegnato al centro di Ascolto di via S. Francesco di corso Roma.
E sono positivi i primi riscontri degli utenti attraverso la soddisfazione manifestata dalle mamme e dai bambini che usufruiscono del servizio. “Operiamo in tutta Italia e i nostri fornitori sono locali, tutti piemontesi – aggiunge ancora il responsabile -. Il latte proviene dalla Centrale di Alessandria, il pane da un forno di Alessandria, la frutta e verdura dalla provincia di Cuneo, altri alimenti dall’acquese”. Soddisfatta anche l’amministrazione comunale. “Il rinnovamento dell’organizzazione del servizio di mensa scolastica, con tutta la complessità delle azioni che lo riguardano tra cui l’approvvigionamento delle derrate, la preparazione e somministrazione dei pasti, la gestione dei pagamenti è stata ed è sicuramente una grande sfida per il Comune di Acqui Terme, che ogni giorno cerca di rispondere, con grande impegno e grazie anche alla fattiva collaborazione della ditta aggiudicataria, alle esigenze dei piccoli utenti, guardando all’efficienza del servizio, senza che ne venga mai penalizzata la qualità” sottolinea il Sindaco Enrico Bertero.

Giampi Grey

Print Friendly, PDF & Email