Gli artigiani resistono

0
387

È stata inaugurata venerdì 17 gennaio la nuova sede della Confartigianato dell’acquese.
Nonostante la crisi economica l’artigianato resiste a conferma di 800 aziende impegnate nel settore dei servizi della zona di cui quasi la metà sono iscritte nella sede di Acqui Terme.
Si tratta soprattutto di imprese edili con la presenza di idraulici, elettricisti, falegnami e decoratori.
La presidente di zona, Anna Maria Leprato, ex assessore al Commercio nella giunta Rapetti, parla di un punto rinnovato per la città grazie alla nuova sede realizzata in un periodo di una crisi senza precedenti.
Tra le attività in essere le consulenze fiscali, l’assistenza sulle dichiarazioni, crediti agevolati, pratiche i.n.p.s, i.n.a.i.l., d.u.r.c, ecc..
Tra i progetti in arrivo i laboratori artigianali per le persone diversamente abili per nuove opportunità lavorative.
La sede si trova in via Amendola, angolo corso Roma, e sarà aperta da lunedì a giovedì dalle 8.30 alle 13 e dalle 14 alle 17.30. Venerdi 8.30-12.30.

GG

Print Friendly, PDF & Email