Ecco la nuova giunta

0
446

la Federazione della Sinistra e l’addio dell’assessore al Bilancio Pietro Bianchi, ora presidente dell’Amag, a Palazzo Rosso cambia l’esecutivo che nei prossimi mesi guiderà Alessandria. I nuovi assessori, in carica effettiva dall’8 aprile, avranno il delicato compito di tentare di traghettare la città fuori “dalla più grave crisi economica dal dopoguerra ad oggi”, come fu definita dal sindaco Rita Rossa il giorno della dichiarazione del dissesto finanziario.
Durante la conferenza stampa di presentazione della nuova giunta, Rita Rossa ha voluto comunque ringraziare l’ex assessore Giorgio Barberis e gli altri esponenti della Federazione della Sinistra che in questi mesi hanno collaborato con la maggioranza, e “con i quali rimane un legame di amicizia e di stima”. Nonostante la recente rottura, Rita Rossa ha dichiarato che comunque la sinistra radicale rimarrà un interlocutore con il quale confrontarsi per governare la città.
Il sindaco ha poi continuato spiegando come in questi nove mesi, “la giunta abbia fatto una fotografia di depauperamento della città, trovandosi quotidianamente ad affrontare problemi ed emergenze”. “Nonostante ciò’ – ha proseguito Rita Rossa in merito alla situazione delle partecipate comunali – siamo riusciti a salvare un paziente già morto. Nonostante le critiche a noi rivolte, infatti, non c’è (per ora, n.d.r.) nessun lavoratore che abbia ricevuto una lettera di mobilità o abbia ricevuto un solo centesimo in meno rispetto a quanto dovuto. Se il nostro obbiettivo fosse infatti la non tutela dei posti di lavoro, non avremmo adottato azioni straordinarie per il pagamento degli stipendi.”
“Ora che abbiamo tenuto in vita le partecipate, adesso siamo obbligati per decreto, non per nostra volontà, ad aprire un bando di privatizzazione. Le aziende verranno riorganizzate, ma inseriremo clausole occupazionali per garantire i posti di lavoro. Posso anticipare comunque che non garantiremo gli stessi livelli retributivi, soprattutto per i livelli dirigenziali alti. I soldi risparmiati verranno restituiti ai cittadini oppure investiti in progetti utili per la città’.”
Terminato il discorso introduttivo, durante il quale ha aperto le porte all’ingresso di privati anche per servizi inerenti alla cultura, il sindaco ha quindi presentato i nuovi assessori.
Ecco quali saranno i nuovi amministratori della nostra citta:

Oria Trifoglio – vice sindaco – Assessore all’Innovazione del Welfare
Maria enrica barrera – Assessore Sviluppo Economico e Qualità Urbana
Claudio falleti – Assessore all’Organizzazione e alla Semplificazione Amministrativa
Marcello ferralasco – Assessore allo Sviluppo Territoriale e Strategico
Matteo giovanni ferraris – Assessore alla Programmazione Finanziaria
Maria teresa gotta – Assessore al Sistema Educativo
Giovanni ivaldi – Assessore all’Aggregazione Sociale e Protezione Civile
Claudio lombardi – Assessore all’Ambiente
Vittoria oneto – Assessore ai Beni e Politiche Culturali e alle Politiche Giovanili
Marcello Rossi

Print Friendly, PDF & Email